Apple cambia faccia e proteggerà la privacy dei suoi utenti

0
284

Apple migliora le funzionalità di privacy per gli utenti di iPhone, presentando in anteprima il nuovo software per iPhone, senza dimenticare altri gadget. Lo fa nella sua seconda conferenza annuale, on line, per sviluppatori, con un keynote che ha delineato nuovi aggiornamenti al suo software, per iPhone e altri dispositivi.

Apple, un nuovo software per iPhone (Adobe Stock)
Apple, un nuovo software per iPhone (Adobe Stock)

La presentazione ha evidenziato più opzioni sulla privacy per gli account iCloud a pagamento e un servizio “Trova il mio” che aiuta a trovare AirPods errati, ma non include annunci di prodotti importanti.

Apple, il nuovo software MacOS di Apple è stato soprannominato Monterey

Apple, ecco Monterey: quando uscirà iOS 15? (Adobe Stock)
Apple, ecco Monterey: quando uscirà iOS 15? (Adobe Stock)

Gli ultimi lavori di ristrutturazione nell’impero da 2 trilioni di dollari arrivano in un momento cruciale per l’azienda di Cupertino. Apple, infatti, sta affrontando minacce legali e normative al suo controllo sul suo App Store, un cosiddetto “giardino recintato” che produce notevoli profitti per l’azienda.

LEGGI ANCHE >>> App per smartphone fa arrestare centinaia di persone: beccati!

Il CEO Tim Cook e Craig Federighi, vicepresidente senior dell’ingegneria del software, insieme ad altri dirigenti hanno delineato gli aggiornamenti del software per i numerosi dispositivi, inclusi MacBook, iMac, iPhone, iPad e Watch.
Il nuovo software MacOS di Apple, soprannominato Monterey, supporta quello che Apple chiama “controllo universale”, che consente alle persone di utilizzare un mouse e una tastiera per controllare contemporaneamente un computer desktop iMac, un laptop MacBook e un iPad.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, rivoluzione per il codice verifica: ecco cosa sta accadendo

L’analista di Forrester, Julie Ask, ha affermato che i miglioramenti che Apple ha mostrato, come il “controllo universale”, giocano sui punti di forza di Apple nel combinare i suoi prodotti e servizi. “Hanno un esercito di persone che cercano di far firmare questi accordi – continua – ma riceve molte critiche per essere così controllata”.

Una funzione “Testo live” in iOS 15 consentirà di evidenziare il testo nelle foto e di copiarlo e incollarlo, oppure cercarlo online. Un’altra funzione Integrerà anche Air Pods nel servizio “Trova il mio”, che aiuta le persone a trovare prodotti Apple smarriti o smarriti.

Le novità più grandi, naturalmente, in tema di privacy. Apple le sta introducendo soprattutto per i suoi piani iCloud a pagamento, incluso un modo per nascondere l’indirizzo e-mail, crittografare i video e una funzione “Private Relay” di Safari che crittografa i dati dal browser Web, in modo molto simile a una VPN.

Il prezzo del piano a pagamento non cambia. Gli utenti spendono denaro per qualsiasi spazio di archiviazione iCloud al di sopra dello spazio di archiviazione gratuito di 5 GB, gratuiti. Negli Stati Uniti questi piani partono da 1 dollare al mese per 50 GB di spazio di archiviazione.

Apple non ha annunciato quando sarà disponibile iOS 15, ma se il colosso di Cupertino confermerà la sua strategia, gli aggiornamenti gratuiti per tutti gli iPhone compatibili generalmente si fanno a settembre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here