Clubhouse ricchissimo di novità per riprendersi il mercato: da Ricerca a Clips e Spatial Audio

0
214

L’introduzione di Wave nelle chat private, era solo l’antipasto. Ora Clubhouse serve una serie di abbondanti portate per la sua clientela. “You Get a Feature! You Get a Feature! Everyone Gets a New Feature! Uno slogan accattivante, che fa rima con interessante.

Clubhouse, l'applicazione nata nell'anno della pandemia da Coronavirus (Adobe Stock)
Clubhouse, l’applicazione nata nell’anno della pandemia da Coronavirus (Adobe Stock)

Al social network con chat audio e a invito, creato da Paul Davidon e Rohan Seth e lanciato nell’anno della pandemia da Coronavirus dalla Alpha Exploration, piace sviluppare rapidamente. “Proprio la scorsa settimana abbiamo visto il miliardesimo messaggio di Backchannel inviato e la risposta al lancio di Waves è stata enorme!”.

Clubhouse non si ferma e cavalca l’onda di un rinnovato entusiasmo. Una della nuove feature è l’Universal Search, o più semplicemente la ricerca universale, indirizzato alla creazione di quelle stanze divenute prerogativa del social network britannico. L’Universal Search consentirà di cercare persone, club, sale live ed eventi futuri, in modo da poter trovare gli amici in maniera più rapida, oppure scoprire club ed eventi straordinari relativi a notizie dell’ultima ora. La ricerca universale è disponibile su iOS e Android, per le prime due settimane rimarrà nella scheda “Esplora”, prima di essere spostato.

Clubhouse non lascia: raddoppia!

Clubhouse, Wave era solo l'antipasto. Ora un trittico di feature (Adobe Stock)
ClubHouse, Wave era solo l’antipasto. Ora un trittico di feature (Adobe Stock)

La seconda novità si chiama Clips ed è rivolta principalmente ai creatori che amano condividere grandi momenti. Tale feature, disponibili nella versione beta, permetterà a chiunque di condividere clip di 30 secondi di stanze pubbliche, in modo che più persone possano scoprire e unirsi al tuo club: quando si avvia una stanza si puoi scegliere anche se abilitare le clip, saranno attive per impostazione predefinita per le stanze aperte/pubbliche, ma si potranno disattivare in qualsiasi momento. Non saranno disponibili, invece, per stanze private, sociali o club. Abilitandole, comunque, verrà fuori un’icona, da poter toccare in qualsiasi momento per catturare una clip degli ultimi 30 secondi. Gli utenti possono condividere Clips su altri social: da Instagram a Twitter, passando per Facebook, iMessage o WhatsApp. Perfino salvarle nel rullino fotografico per una rapida modifica.

LEGGI ANCHE >>> Terrore privacy sul Web: i dati di 3,8 mld di utenti FB e Clubhouse sono in vendita, perchè è successo ancora?

A ottobre è fruibile anche la funzione Replays, attivabile a piacimento in occasione della creazione di una stanza. Come si intuisce dal nome, la feature consentirà di ascoltare nuovamente quanto discusso nelle stanze, in differita, tipo on demand, alla stregua di un podcast. La replica resta disponibile per il download e la condivisione anche quando l’evento è terminato. Interessante anche il nuovo Spatial Audio, migliorato da Clubhouse e distribuito a tutti.

LEGGI ANCHE >>> Clubhouse oscura i dati sensibili degli afghani per proteggerli dalla minaccia talebana: decisione autonoma ma reversibile

Gli audio potranno essere scaricati e condivisi ovunque, mentre per il lancio bisognerà attendere le prossime settimane. “Ci sono molti dettagli che vorremmo condividere subito – dicono da Clubhouse – ma ci concentriamo sullo sviluppo e sul test della novità che sarà introdotta entro poche settimane, resa disponibile per i creatori e i membri della community a partire da ottobre”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here