Instagram arrivano i nuovi tag avanzati per i reels ed i post: cosa sono e come si usano

0
523

Instagram ci aggiorna in merito alle sue ultime implementazioni, e lo fa in questo modo: diamo il benvenuto ai tag avanzati, ossia una nuova funzione della piattaforma e che renderà ancora più interessanti le condivisioni.

Instagram arrivano i nuovi tag avanzati per i reels ed i post: cosa sono e come si usano
La funzione nuova di Instagram era attesa da molti di noi – Computermagazine.it

È successo: Instagram ha finalmente lanciato i tag avanzati, i quali erano stati già accennati lo scorso anno insieme ad altre feature che avremo modo di vedere soltanto in seguito. L’obiettivo di questa funzione migliorata sarebbe quello di permettere agli utenti di ottenere maggiore visibilità dai contenuti pubblicati, dunque si deve sperare che possano avere successo come in molti hanno pensato.

LEGGI ANCHE: Tinder arriva la Modalità Festival, siete pronti a divertirvi?

Ma in che modo potremo sfruttarli? Sembra che i tag avanzati consentano divisualizzare la categoria del profilo auto-designata da un creatore sui propri account professionali nel tag persone, in maniera tale che tutti noi possiamo condividere e visualizzare il contenuto specifico di un creatore a una foto o un post video. In altre parole, per via questa opportunità, si potrà dare maggiore risalto al tipo di collaborazione avuto per la realizzazione di un lavoro, azione rilevante dato che spesso più utenti collaborano tra loro. Come si sfruttano i nuovi tag?

Metodologia d’uso per la nuova feature

Instagram arrivano i nuovi tag avanzati per i reels ed i post: cosa sono e come si usano
Il sito viene aggiornato di continuo, e la prova è qui davanti – Computermagazine.it

È sufficiente toccare il tasto (+) in alto a destra, realizzare un nuovo post, schiacciare “Avanti“, apportare le modifiche volute e, dopo aver inserito la didascalia, andare su “Tagga persone” e selezionare “Aggiungi tag”. Dopo sarà sufficiente cercare e scegliere i collaboratori toccando anche su “Mostra categoria profilo” per visualizzare la sezione del creator. Una volta aggiuntivi i dettagli e i tag necessari, basterà concludere con “Condividi” affinché la funzione possa essere messa all’opera.

LEGGI ANCHE: LinkedIn, c’è un modo per visitare in “privato” un profilo: ecco come si fa

Comunque non ci conviene sottovalutare le potenzialità di una opzione del genere, anche perché parliamo di una introduzione che piacerà a molti di noi e che troveremo sicuramente interessante sotto certi punti di vista, dunque vediamo di pensare in quali occasioni farne uso e soprattutto con chi farlo. Infatti, come in tanti avranno potuto notare, l’impostazione diventa molto utile soprattutto quando si portano a termine delle collaborazioni, e dato che la piattaforma si è preparata principalmente per questo, non possiamo che essere felici di farne uso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here