Digitale Terrestre, ecco il trucco per vedere tutti i canali: 3 semplici passaggi

0
384

Torniamo a parlare del digitale terrestre, protagonista di una grande rivoluzione che ha portato ad un cambio di frequenze verso il DVB-T2 che si concluderà nel giro di pochi mesi.

Digitale terrestre, 15/5/2022 - Computermagazine.it
Digitale terrestre, 15/5/2022 – Computermagazine.it

Purtroppo questa semi rivoluzione non è avulsa da problematiche, visto che, dopo che è scattato il cosiddetto processo di refarming, sono molti gli utenti che continuano a lamentare il fatto di non poter più vedere alcuni canali che prima seguivano quotidianamente. Al di là infatti dei primi nove canali, quindi Mediaset, Rai, e il pacchetto La7, Otto e Nove, gli altri sono “spariti” o sono stati spostati, di conseguenza sono diversi coloro che si stanno chiedendo come fare per riottenere il vecchio elenco. La prima cosa da fare è quella di risintonizzare i canali, o eventualmente, cercare manualmente dove potrebbero essere finiti alcune emittenti, di modo da rimetterle manualmente, nella vecchia posizione.

DIGITALE TERRESTRE, ECCO COME VEDERE TUTTI I CANALI: I 3 PASSAGGI DA FARE

Il consiglio è quello di effettuare una risintonizzazione automatica soprattutto di giorno, in quanto di notte non sono da escludere dei problemi se l’impianto dovesse avere un segnale debole, come ricorda il portale Everyeye.it. Inoltre, la ricerca è bene effettuarla quando le condizioni meteo sono favorevoli, evitando quindi di farla in un giorno di pioggia o di forte vento, due condizioni atmosferiche che, come ben si sa, non vanno proprio a braccetto con le antenne. L’ultimo tentativo che potreste fare, potrebbe essere quella di una ricerca manuale inserendo i dati del Mux, che solitamente si trovano sul sito web dell’emittente in questione.

Quindi ricapitolando, ecco le tre semplici operazioni da fare per rivedere il vostro elenco di canali:
1. scorrere i canali manualmente per vedere se le emittenti sono state spostate
2. effettuare una risintonizzazione automatica, preferibilmente di giorno e in buone condizioni atmosferiche
3. inserire manualmente i dati del Mux del canale che stiamo cercando.

Vi ricordiamo infine, per chiunque non avesse ancora provveduto ad acquistare un decoder DVB-T2 nel caso in cui la sua televisione non fosse adatta alle nuove frequenze, su Amazon è possibile assicurarsi dei decoder a prezzi molto bassi, anche al di sotto dei 20 euro, o comunque a non più di 25 euro. Di seguito vi lasciamo alcuni esempi che potrebbero interessarvi.

Decoder DVB-T2 a marchio Leelbox a 18.69 euro
Clicca qui per acquistarlo

Decoder DVB-T2, altro modello a marchio Leelbox a 19.54 euro
Clicca qui per acquistarlo

Decoder DVB-T2 a marchio Superpow a 19.54 euro
Clicca qui per acquistarlo

Vi ricordiamo inoltre anche gli interessanti decoder DVBT-2 a chiavetta, decoder di fatto che scompaiono, venendo inseriti direttamente nella televisione. Costano leggermente di più rispetto a quelli elencati in precedenza, ma sono anche più comodi e pratici.

Mini decoder DVB-T2 a marchio Dcolor a 28.78 euro
Clicca qui per acquistarlo

Mini decoder DVB-T2, altro modello a marchio Dcolor a 33.99 euro
Clicca qui per acquistarlo

Mini decoder DVB-T2 a marchio Macwick a 29.97 euro
Clicca qui per acquistarlo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here