Perde l’iPhone e lo ritrova dopo 10 mesi: la storia (assurda) di un cittadino inglese

0
264

Perdere l’iPhone, magari in un fiume, significa dire addio per sempre ai propri dati personali e sensibili, nonché ad un oggetto del valore di diverse centinaia di euro. Non è il caso di Owain Davies, cittadino inglese che, durante un’escursione in canoa, ha perso il suo iPhone salvo poi ritrovarlo… dieci mesi dopo.

iPhone recuperato dal fiume dopo 10 mesi - 280622 www.computermagazine.it
iPhone recuperato dal fiume dopo 10 mesi – 280622 www.computermagazine.it

Perdere un iPhone è praticamente impossibile. O almeno, così sembra. La storia di oggi ci porta in Inghilterra, presso il fiume Wye, dove tale Owain Davies stava percorrendo il corso d’acqua a bordo di una canoa in un’escursione domenicale quando… puf! iPhone caduto nelle acque profonde del fiume, con buona pace dei dati sensibili e dell’oggetto Apple, perso per sempre sul letto del corso d’acqua. Una storia triste, ma non l’unica, che ha visto lo sportivo inglese arrendersi di fronte alla perdita del suo amato dispositivo.

Dieci mesi dopo la scomparsa la sorpresa: riecco l’iPhone di Davies!

Questo è successo ben dieci mesi fa, ad agosto 2021. Oggi, a giugno 2022, tale Miguel Pacheco ha attraversato lo stesso identico fiume quando, ad un tratto, ha visto galleggiare un oggetto misterioso. Avvicinandosi, ha capito subito che non si trattava di un sasso, tantomeno di un pesce… ma di un iPhone! Pacheco, dopo aver recuperato il melafonino, ha fatto di tutto per riportarlo in vita, in un turbine di emozioni e tensione, nella speranza che quest’ultimo tornasse a funzionare.

Da qui la sorpresa. La mattina seguente il recupero dell’iPhone dal fiume, e dopo aver compiuto tutto il necessario per asciugare il dispositivo, quest’ultimo si è magicamente acceso una volta messo in carica. 13 agosto 2021 e foto di Davies comparsa sullo schermo. Due dati che non lasciano scampo a nessun dubbio: è il telefono dell’inglese canoista che, 10 mesi prima, aveva perso il suo iPhone. Pacheco ha dovuto quindi immolarsi in una ricerca su Facebook per tentare di mettersi in contatto con Davies e riconsegnargli il dispositivo. Così, dopo aver condiviso la foto dell’iPhone su Facebook e i – pochi – dati del proprietario, l’immagine è giunta a Davies, il quale è riuscito a mettersi in contatto con Pacheco e recuperare l’iPhone apparentemente perso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here