Bonus Pc, al via da novembre: ecco chi potrà accedere ai voucher da 500 euro

0
490

Bonus Pc, da novembre le famiglie italiane in possesso dei requisiti economici potranno accedere ai voucher da 500 euro per la banda larga e per l’acqusto di Pc e Tablet.

Infatti il Governo italiano ha approvato i decreti attuativi per una misura che raccoglie due obiettivi. Da una parte perseguire la diffusione della banda larga sul territorio, dall’altra quella di venire in aiuto delle famiglie italiane in disagio economico e che sono tagliate fuori dai servizi a causa del digital divide.

Per questo sono state stanziate risorse per 200 milioni di euro che saranno distribuite su tutto il territorio italiano e che permetteranno, appunto, l’acquisto di servizi di connessione almeno a 30 Mbps e per comprare Pc o tablet.

Il progetto è suddiviso in due fasi e prevede l’erogazione di 500 euro nella prima e di 200 nella seconda, anche se riguarderà cittadini con fasce economiche differenti. Intanto il sito di Infratel, che ha ricevuto l’incarico per gestire tutta la procedura, ha ricevuto l’ok da parte di TIM, Vodafone e WindTre, che quindi parteciperanno all’iniziativa.

In totale saranno 400mila le famiglie che nella prima fase potranno ricevere il voucher. Interessanti i dati statistici. Sono quasi 80 mila quelle residenti in Sicilia, seguita dalla Campania con 74mila e la Puglia con 32mila. Staccate le altre regioni popolose. in Lombardia parteciperanno 16mia famiglie, nel Lazio 10mila e in Veneto altrettante.

POTREBBE INTERESSARTI—> Luna, lunedì un clamoroso annuncio della Nasa

Al via il bonus Pc (Pixabay)
Al via il bonus Pc (Pixabay)

Bonus Pc, i requisiti e le tipologie di acquisto per sfruttare i 500 euro

Nella prima fase il vocher varrà 500 euro e potranno utilizzarlo le famiglie disagiate con un reddito ISEE inferiore a 20mila euro. Questa cifra permette, in sostanza, di non pagare il primo anno di abbonamento ad una linea veloce – ricordiamo di almeno 30 Mbps -. Viste le tariffe attuali media si potrebbe arrivare a coprire fino ai 16-18 mesi di collegamento internet con liena fissa.

Nella seconda fase invece l’erogazione riguarderà chi ha un ISEE inferiore a 50mila euro, ma qui il bonus scenderà a 200 euro, sempre per la banda larga.

Il discorso cambia invece per l’acquisto di Pc o Tablet da utilizzare per lavoro, studio o svago. Sempre il sito Infratel ha pubblicato le specifiche tecniche dei device. I tablet dovranno avere un CPU 4 core, 4 GB di RAM, schermo da 10 pollici, 64 GB di memoria interna, connettività Wifi e Bluetooth, fotocamera e una batteria da almeno 6000 mAh.

Anche per i Pc è stato formalizzato un elenco preciso. La CPU sarà sempre con 4 core e da 2Ghz o frequenza superiore, 8 GB di RAM, uno schermo uguale o maggiore a 14 pollici, 256 Gb di memoria interna, connettività Wifi, Bluetooth e USB, fotocamera e una autonomia da almeno 8 ore.

Sempre il portale di Infratel sottolinea che questi dispositivi, forniti dall’operatore, diventeranno di proprietà del beneficiario dopo 12 mesi.

POTREBBE INTERESSARTI—> Huawei Mate 40 Pro, il top di gamma che punta su prestazioni e fotocamera

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here