È disponibile il nuovo layout schede di Google Chrome per smartphone in stile Windows 10

0
200

Google Chrome rinnova la configurazione delle schede su smartphone. Una visione completa di tutti contenuti per una selezione rapida.

Interfaccia schede
Nuova configurazione schede

Una struttura tutta rinnovata, più rapida, intuitiva e semplice da consultare. Fino a poco fa, per evidenziare una scheda tra quelle già aperte era necessario sfogliarle tutte come si fa con gli schedari. Modalità piuttosto noiosa. Tuttavia, ci eravamo abituati, in mancanza di alternative. D’altra parte, era una replica di quello che spesso accade in ufficio con i documenti cartacei.

Ma, allora, dov’è il grande vantaggio del digitale? La tecnologia deve sveltire le nostre abitudini e permetterci di fare il nostro lavoro nel minor tempo possibile. Ed è a questo che ha pensato Google quando ha rilasciato il nuovo aggiornamento.

POTREBBE INTERESSARTI –> Prezzo al Minimo storico su Amazon per Apple MacBook Pro chip M1

La nuova configurazione delle schede di Google Chrome

Funzione di raggruppamento
Raggruppamento schede

Mountain View, ancora una volta, è riuscita ad entrare nella testa degli utenti, trovando la risposta giusta alle nostre esigenze. Una visione d’insieme, è questo ciò che serve. L’occhio umano è molto rapido se ha davanti la massima chiarezza dei contenuti.

Così, per tornare ad una scheda precedente, non bisogna far altro che cliccare sul solito quadratino in alto a destra (sul quale è presente il numero di schede aperte) e la pagina si ridurrà per permettere di vedere tutte le altre in miniatura.

Una soluzione sullo stile della griglia app di Windows 10, dove è possibile avere una panoramica completa delle schede aperte. Ma non finisce qui: come possiamo vedere nella foto in alto, c’è anche un’altra funzione che permette di raggruppare le schede in modo da dividerle in categorie.

Ad esempio, se abbiamo aperto alcuni siti di smartphone, potremo raggrupparli (nel modo spiegato in “Mostrami”), avendo così isolati questi link da una parte e proseguendo alla stessa maniera con le altre schede.

Quest’ultima funzione aiuta ulteriormente ad avere una visione chiara dei siti aperti nelle schede, così da poter ingrandire facilmente quelle di cui abbiamo bisogno.

POTREBBE INTERESSARTI –> Furetto dai piedi neri in via di estinzione, primo animale americano clonato

C’è anche una nuova suddivisione per le schede in incognito. Queste non verranno più visualizzate accanto alle altre, ma in alto, accanto al quadratino dedicato al numero delle schede. Lì comparirà il famoso “cappellino con gli occhiali” che condurrà ad una sezione a parte, creata appositamente per la navigazione in incognito.

Organizzazione schede
Esempio organizzazione schede

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here