Virgin Galactic, turisti nello spazio? Aspettiamo il 2022

0
190

La pandemia da Covid-19 ha letteralmente messo in ginocchio buona parte dell’economia mondiale, riducendo drasticamente (e in alcuni casi annullando) le attività di alcuni settori come il turismo, che ne sta uscendo con le ossa rotte. E per turismo si intende anche quello nello spazio, che la Virgin Galactic attende di inaugurare dal 2019.

Virgin Galactic, il primo volo nello spazio nel 2022 (Adobe Stock)
Virgin Galactic, il primo volo nello spazio nel 2022 (Adobe Stock)

Il Virgin Group, fondato dall’eclettico imprenditore Sir Richard Charles Nicholas Branson negli Anni Settanta, ha comunicato al suo impaziente pubblico che il primo volo di prova nello spazio, inizialmente previsto nel 2019, e poi per il prossimo mese di marzo, è stato rimandato a data da destinarsi. Probabilmente il prossimo anno.

Virgin Galactic, il 2021 sarà l’anno dei test

Virign Galactic, il logo (Adobe Stock)
Virign Galactic, il logo (Adobe Stock)

L’annuncio della ferale novella è stato dato in occasione della pubblicazione dei rendiconti trimestrali di fine anno e di tutto il 2020. Michael Colglazier, CEO di Virgin Galactic, si è fatto portavoce della notizia per cui i voli turistici nello spazio sono stati rimandati al 2022.

LEGGI ANCHE >>> Non ci sarà più nessun Bonus: così sembra abbia deciso il nuovo Governo Draghi

La Società continua a subire ritardi nelle proprie attività e operazioni a causa del Covid-19“, ha infatti affermato Colglazier. Aggiungendo che tuttavia i test verranno portati avanti per tutto il 2021, in modo da arrivare preparati al grande evento del prossimo anno.

LEGGI ANCHE >>> Netflix, quante novità per marzo: tutte le uscite del mese

Il piano originale prevedeva un primo lancio nel 2019, con a bordo Michael Branson. Il fondatore del Virgin Group (impero industriale che comprende 400 società), che secondo Forbes ha un patrimonio personale di circa 4,3 miliardi di dollari, sarà dunque il primo “turista” a viaggiare nello spazio.

Ma tutto questo non avverrà tanto presto. I test riprenderanno infatti nel prossimo mese di maggio, e subito dopo il volo di Branson e anche un volo in collaborazione con l’Aeronautica Militare italiana. A seguire, ci si darà da fare per trovare i primi turisti che abbiano voglia di fare un viaggetto nello spazio.

Ma se sul lato “umano” dell’operazione bisognerà aspettare ancora a lungo, è rimasta invariata la data di presentazione di SpaceShip 3, definita “il futuro della flotta” da esponenti di Virgin Galactic. Lo “spazioplano” di Virgin Galactic infatti verrà presentato il prossimo 30 marzo, dopo un teasing iniziato lo scorso 25 febbraio sull’account Twitter della compagnia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here