Super-Terra: il pianeta rifugio che potrebbe salvarci dall’estinzione

0
137

Super-Terra: il pianeta rifugio, una casa di riserva per fare in modo che le cose qui si sistemino. Un’ipotesi che ha dell’incredibile ma che potrebbe salvarci dall’estinzione. 

Super-Terra: il pianeta rifugio
Super-Terra: pianeta rifugio (Foto Futurism)

Il tema è caldo, come è caldo il clima terrestre. La temperatura sta aumentando e i ghiacciai si stanno sciogliendo insieme ai poli. Le conseguenze sono dirette e catastrofiche. Le probabilità che la razza umana possa sopravvivere agli scenari che in molti – sempre più – studiosi e scienziati prospettano per i prossimi anni sono misere.

POTREBBE INTERESSARTI –> Il campo geomagnetico della Terra si sta bucando a causa di un pianeta alieno

Super-Terra nel futuro dell’umanità: si cerca una nuova casa

Super-Terra: il pianeta rifugio
Astronave (Adobe Stock)

Ed è per questo che, se non possiamo salvare il nostro pianeta, l’idea è di… trovarne uno nuovo. Una nuova casa in cui vivere, momentaneamente, mentre le cose si sistemano qui sulla Terra. Uno scenario in pieno stile Wall-E, film Disney tra quelli di maggiore successo in cui la razza umana è ancorata ad una nave spaziale in orbita tra le stelle, in attesa che la Terra torni ad essere un pianeta vivibile.

Il progetto ha al centro delle ricerche e degli studi le cosiddette Super-Terre, pianeti simili al nostro, spesso più massicci e grandi, ma potenzialmente abitabili. Ovviamente il nostro sistema solare ne è sprovvisto, quindi sarà necessario spostarsi un po’ più in là del “nostro orticello” per trovarne uno da colonizzare.

Di recente, intorno alla stella GJ-740, è stato trovato un papabile candidato a Super-Terra. 36 anni luce la distanza che ci separa dal pianeta. Tutto sommato, a livello cosmico, una vicinanza che lascia ben sperare per il futuro. La Super-Terra orbita intorno ad una gigante rossa, una stella ben più fredda del nostro Sole. Ma la vicinanza alla sua stella fa in modo che le temperature possano essere vicine a quelle ideali per la nostra sopravvivenza.

Questo è il pianeta con il secondo periodo orbitale più breve attorno a questo tipo di stella. La massa e il periodo fanno pensare a un pianeta roccioso, con un raggio di circa 1,4 raggi terrestri, che potrebbe essere confermato in future osservazioni con il satellite TESS“. A parlarne Borja Toledo Padha Padrón, ricercatore delle Super-Terre intervenuto in una nota.

POTREBBE INTERESSARTI –> NASA conferma: 300 milioni di pianeti abitabili nella Via Lattea

La ricerca di nuovi pianeti extrasolari attorno a stelle fredde è guidata dalla minore differenza tra la massa del pianeta e la massa della stella rispetto alle stelle nelle classi spettrali più calde, nonché dal gran numero di questo tipo di stelle nella nostra galassia“. Una variante che potrebbe far presto luce su diversi pianeti potenzialmente abitabili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here