Whatsapp è un fiume in piena: il multi dispositivo e tutte le novità di Mark Zuckerberg

0
380

Sarà un’estate lunga, calda, caldissima per Whatsapp, l’applicazione informatica di messaggistica istantanea centralizzata statunitense creata nel 2009 e da sette anni facente parte del gruppo Facebook. Originariamente ideata per utilizzo da dispositivo mobile, è stata sviluppata anche una versione per computer desktop, che ha cambiato la vita a tantissimi utenti.

Whatsapp, il multi dispositivo fra le novità dell'estate (Adobe Stock)
Whatsapp, il multi dispositivo fra le novità dell’estate (Adobe Stock)

Mark Zuckerberg e Will Cathcart (CEO di Whatsapp) confermano tutta una serie di funzionalità che a stretto giro di posta saranno presenti in una beta di prossima uscita. Il dinamico duo si confida in una chat alla quale ha partecipato anche WABetaInfo.

Whatsapp, la novità più attesa: stesso account su quattro dispositivi differenti

Whatsapp, un account per quattro dispositivi (Adobe Stock)
Whatsapp, un account per quattro dispositivi (Adobe Stock)

Mark Zuckerberg afferma che l’interazione più importante tra le persone riguarda la messaggistica privata. Dopo aver lanciato i messaggi che scompaiono, il team di Whatsapp sta lavorando allo sviluppo di altre funzionalità per mantenere chat e messaggi più privati.

LEGGI ANCHE >>> Tic toc tic toc… Quanto tempo ci rimane per salvare il pianeta?

La prima, certamente la più attesa, è la funzionalità multi dispositivo, già presente su Telegram, primo competitor di Whatsapp. In pratica, con il medesimo account sarà a breve possibile avere lo stesso WhatsApp contemporaneamente su un massimo di quattro dispositivi, senza una connessione internet attiva. La funzione deve essere per forza nella sua fase ultima di sviluppo, in quanto è proprio Mark Zuckerberg a rivelare che la versione beta sarà disponibile entro due mesi, possibilmente a fine estate.

LEGGI ANCHE >>> Beauty Crown, l’hotel che sembra uscito da Minecraft: una struttura da record

Anche il multi dispositivo, ha specificato Zuckergberg, potrà contare sulla crittografia end-to-end che consente i massimi livelli di riservatezza delle conversazioni in chat. “È stata una grande sfida tecnica far sincronizzare correttamente i messaggi e i contenuti su tutti i dispositivi configurati – spiega uno dei fondatori di Facebook – anche quando la batteria del telefono si scarica, ma abbiamo risolto questo problema e non vediamo l’ora di lanciare l’aggiornamento”.

Confermata anche l’autodistruzione dei media. Con View Once ci sarà la possibilità di visualizzare i contenuti multimediali all’interno di una chat, soltanto una volta prima che scompaiano automaticamente e definitivamente. Mark Zuckerberg conferma, dunque, che View Once sarà presto implementato, quindi il destinatario può aprire le tue foto e i tuoi video solo una volta prima che scompaiano dalla chat.

Will Cathcart, dal canto suo, conferma inoltre che Whatsapp su iPad potrebbe essere finalmente supportato proprio grazie al multi dispositivo: si prenderà in considerazione la possibilità di aprire presto la beta ad altri utenti iOS.

Altra novità all’orizzonte, il Disappearing Mode: la cancellazione automatica di ogni messaggio su tutte le chat. Una volta attiva, i messaggi ricevuti (o inviati) su ogni chat verranno automaticamente eliminati dopo un determinato arco temporale che potrà essere stabilito dall’utente: in genere 24 ore o 7 giorni.

Qualcosa, però, già si è mosso. Whatsapp, infatti, ha cambiato sulle limitazioni per chi non accetta le nuove norme sulla privacy, togliendole. Dopo l’opposizione di più fronti, inclusi alcuni paesi come l’India, alla fine la controllata di Facebook ha fatto marcia indietro: anche chi non accetterà i nuovi termini di utilizzo, entrati in vigore lo scorso 15 di maggio, potrà accedere al pacchetto completo di servizi offerti, incluse chiamate e videochiamate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here