Venere, la missione potrebbe racchiudere un inquietante segreto… per la Terra

0
729

Vi siete chiesti come mai dopo decenni la Nasa abbia deciso di tornare ad esplorare Venere? La risposta potrebbe essere per certi versi inquietante, visto che il pianeta a noi così vicino ma nel contempo lontano in quanto a caratteristiche, potrebbe farci capire come morirà quello dove viviamo da anni, ovvero, la nostra Terra.

Venere (Foto Inaif)
Venere racchiude il segreto della Terra? (Foto Inaif)

Venere, come è ben noto, è molto vicino a noi e di conseguenza aveva caratteristiche simili alle nostre; poi, tutto ad un tratto, qualcosa è cambiato e su Venus si è scatenato l’inferno. Mai parola appare infatti più adeguata visto che su quel pianeta vi sono costantemente 470 gradi, sempre, su ogni punto dello stesso. E se anche inventassero una super tuta ignifuga in grado di resistere a quelle temperature, la stessa armatura dovrà essere anche in grado di opporsi ad una pressione mostruosa, quella che si registra se scendessimo ad un chilometro sotto il livello del mare. Non siete ancora convinti della non vivibilità di Venere? Bhe, sappiate che la sua atmosfera è tossica, fatta al 96.5% di CO2 ricorda il sito di Esquire, ed inoltre piove acido. Una serie molto “carina” di situazioni che rende la vita impossibile a qualsiasi cosa che si muova, non soltanto all’uomo.

Venere (Foto Anconatoday)
Venere e il segreto della Terra (Foto Anconatoday)

MISSIONE SU VENERE: SI SCOPRIRA’ QUALE SARA’ LA FINE DELLA TERRA?

POTREBBE INTERESSARTIEnvision: l’Italia vola su Venere per studiare il gemello della Terra

“Venere oggi è infernale – ha raccontato di recente parlando a Science, il professore di Scienze planetarie presso la North Carolina State University, Paul Byrne – ma non sappiamo se è sempre stato così. Forse una volta era come la Terra, ma ha subito delle catastrofiche eruzioni vulcaniche che l’hanno trasformato. Al momento non possiamo dirlo con certezza, ma il fatto della stratificazione nelle tessere restringe le potenziali origini di questa roccia”.

POTREBBE INTERESSARTISu Marte il nulla, e su Venere? La NASA registra strani segnali

Ecco perchè andare ad indagare è importante, e le prossime missioni DAVINCI+ e Veritas della NASA, ma anche EnVision della ESA, saranno importanti per capire se c’è il rischio che anche la nostra Terra possa fare la tragica fine di Venere e se vi sia già qualche segnale a riguardo. Gli Stati Uniti e l’ex Unione Sovietica hanno mandato diverse sonde sulla superficie di Venus negli anni ’70 e ’80, all’apice della Guerra Fredda, ma dopo che la Cold War è terminata con la caduta del muro di Berlino, ce ne siamo in qualche modo infischiati di quel pianeta che è molto più vicino a noi rispetto a Marte. Adesso torneremo sul suo suolo e con grande probabilità scatteremo foto ad altissima risoluzione, magari riuscendo anche a prelevare dei campioni, giusto per capire il segreto di questo affascinante, quanto mortale e misterioso pianeta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here