Sbalorditivo trucco per iPhone: così diventeranno velocissimi come appena acquistati

0
2031

Chiamatelo trucco, chiamatela occasione, chiamatela come volete, ma i Melafonini hanno di che gioire. Dalla Cina, infatti, arriva uno sbalorditivo modo per migliorare le performance di un iPhone, bloccato in un certo qual modo dai noti problemi di batteria che hanno costretto Cupertino a limitare il reale potenziale del processore.

iPhone 12, l'ultimo gioiello di casa Apple in attesa del famigerato 13 (Adobe Stock)
iPhone 12, l’ultimo gioiello di casa Apple in attesa del famigerato 13 (Adobe Stock)

Alcuni utenti cinesi hanno scoperto che per eliminare – o perlomeno ridurre – le restrizioni di potenza sul proprio Melafonino è sufficiente impostare il Paese d’oltralpe come area geografica del dispositivo. “La causa della questione è questa. Shi Chao stava passeggiando per Kuan, ha accidentalmente cancellato un post, il contenuto diceva grosso modo che finché l’area dell’iPhone sarà cambiata in Francia, il telefono diventerà più fluido”.

IPhone e IPad, il percorso che aumenta le performance

iPHone 13, sale la febbre per l'uscita della nuova gamma (Adobe Stock)
iPHone 13, sale la febbre per l’uscita della nuova serie (Adobe Stock)

Le indiscrezioni di MyDrivers, già testate e risultate efficaci, aprono un mondo, in quanto possono in primis ovviare al grande problema di Apple, quello sorto all’indomani della sanzione da 25 milioni di euro che l’antitrust francese aveva inflitto alla company a febbraio 2020, che ha portato alle limitazioni di Apple. Comunque, è bastato cambiare paese geografico, mettendo proprio la Francia nello specifico, per alzare i numeri delle performance di un iPhone, iPad compresi. Impostazioni, poi Generali, quindi Zona, all’interno del menu, infine: Lingua e zona”. Un percorso ad hoc per i Melafonisti che porta a un netto, e positivo, cambiamento. Prima della modifica un iPhone 7 ha riportato un punteggio Geekbench di 286.632. Dopo di 298.321 (+4,1%). Come prevedibile, è stato invece molto meno marcato il cambiamento osservato con uno smartphone di ultima generazione come il 12 Pro, passato da 706.572 a 707.852 (+0,2%). Una delle spiegazioni possibili è che la severa sanzione arrivata da Parigi ha indotto Apple a non applicare più il suo consueto protocollo di riduzione delle prestazioni sugli iPhone registrati in Francia. Attenzione, però, non è tutto oro quello che luccica.

LEGGI ANCHE >>> Apple blocca le scansioni dei suoi dispositivi in cerca di abusi: troppo compromessa la Privacy personale

MyDrivers aggiunge alcuni considerazioni da fare. Tale differenza di performance potrebbero essere figlie del riavvio (obbligatorio) del dispositivo, che ha portato a un netto miglioramento di iPhone e IPad, in assenza di eventuali processi e app precedentemente in corso di esecuzione in background. Ciò dimostra che Apple non limita le prestazioni dei smartphone in base al grado di consumo della batteria. “Gli utenti della rete hanno affermato che cambiare la regione degli smartphone in Francia – si legge poprio sul portale cinese – può migliorare le prestazioni e la fluidità del telefono cellulare, sarebbe fondamentalmente una sciocchezza”.

LEGGI ANCHE >>> Prodigio italiano: i nostri ricercatori scoprono nuove proprietà della fibra ottica che potrebbero rivoluzionarne l’uso

Più veritiera un’altra ipotesi. “che l’iPhone cambi la regione dopo un avvio a caldo, uccidendo molti processi che erano originariamente sospesi in background”. Inoltre occorre tenere in considerazione anche i possibili «contro» dell’operazione. In primis quello relativo alla durata della batteria. Da qui la domanda che sorge spontanea: vale davvero la pena ridurre l’autonomia del dispositivo? C’è chi dice sì, c’è chi dice no.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here