Sul nostro Pianeta ci sono 500 alberi o più venuti dallo Spazio: la NASA ora li sta cercando uno per uno

0
834

Durante la missione Apollo 14, la terza che permise l’approdo sulla Luna, il pilota del modulo di comando, Stuart Roosa, trasportò durante il viaggio 500 semi selezionati fra cinque diverse specie di alberi, con lo scopo di capire cosa sarebbe successo alle stesse piante lontano dalla Terra.

Alberi della Luna, 17/2/2022 - Computermagazine.it
Alberi della Luna, 17/2/2022 – Computermagazine.it

Sono i cosiddetti moon tree, appunto, gli alberi della Luna. “Mandiamo semi nello spazio da prima della fondazione della Nasa” sono le parole Emma Doughty, conduttrice del podcast Gardeners of the Galaxy. “Quando l’America lanciava razzi tedeschi V2 catturati negli anni ’40, inviavano semi nello spazio insieme ad altri tipi di organismi, come gli insetti, per testare come l’ambiente spaziale e le radiazioni influenzassero le forme di vita”.

Alberi della Luna, 17/2/2022 - Computermagazine.it
Alberi della Luna, 17/2/2022 – Computermagazine.it

LA CURIOSA STORIA DEI “MOON TREE” GLI ALBERI I CUI SEMI SONO STATI SULLA LUNA

E ancora: “Non sapevamo nulla di cosa sarebbe successo alla vita quando avesse lasciato l’atmosfera o cosa sarebbe successo in condizioni di microgravità. Avevamo bisogno di sapere se la vita poteva sopravvivere lassù prima di iniziare a inviare qualsiasi cosa di più importante per tutti”. In occasione della missione di cui sopra, era il 1971, i semi trascorsero due giorni in orbita assieme agli astronauti, ma una volta che il gruppo ha rimesso piede sulla Terra, degli stessi semini si è persa quasi ogni traccia: alcuni di essi sono stati infatti distribuiti alle guardie forestali, mentre altri se li sono tenuti gli astronauti come ricordo di Apollo 14.

“Il servizio forestale – ha raccontato la figlia di Roosa, Rosemary, che recentemente sta cercando di ripercorrere questa vicenda – ha iniziato a disperderli, principalmente durante il bicentenario degli Stati Uniti nel 1976, e quindi sono stati dati in dono. Quando mi imbatto in Moon Trees originali, molti di loro sono piantati in capitali di stato, giardini botanici e parchi, ma non c’era documentazione formale di cui sono a conoscenza. Alcuni sono stati inviati anche all’estero, anche se non è chiaro dove esattamente. Si sa che ce ne sono tre in Brasile, forse uno in Francia e si dice che nel Regno Unito siano stati piantati tra i 12 e i 15 alberi della luna di prima generazione. La Royal Astronomical Society ha trascorso l’ultimo anno cercando di rintracciarli, senza successo. L’ultimo Albero della Luna che io conosca, io e mio padre abbiamo piantato ad Austin, in Texas, alla fine degli anni ’70. Ero nel cortile sul retro e lui ha detto: ‘Ehi, questo è l’ultimo dei semi dell’albero della luna che ho, piantiamolo e vediamo cosa succede’. Era un sicomoro americano e ho parlato con il proprietario della casa ed è ancora in crescita”. La Nasa, assieme allo scienziato planetario Dave Williams, ha cercato di tenere traccia degli alberi, pubblicando un elenco di oltre 60 piante che risultano essere ancora vive. “Il mio obiettivo – conclude Rosemary Roosa – è che i semi dell’albero della luna vengano rispediti sulla Luna e piantati lì, diventando finalmente dei Moon tree”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here