Dopo 27 anni vengono riaperte le porte di uno storico negozio e trovato “un tesoro” vero e proprio in videogame VIDEO

0
418

Una copia sigillata in fabbrica di Mortal Kombat II per SNES. Un’altra di Chrono Trigger. Da Breath of Fire II a Zombies Ate My Neighbors, passando Turtles in Time e Final Fantasy III. Sono soltanto alcuni dei leggendari videogame, Nintendo e Sega, tanto di moda nei meravigliosi anni ’90, ritrovati per puro caso all’interno di un deposito in Nebraska.

video giochi 20220220 cmag
Pezzi unici di videogames ritrovati per caso in un negozio – Adobe Stock

Hoards di giochi SNES, Sega CD, Genesis, Saturn e 3DO erano stati archiviati dopo la chiusura di un negozio locale nel 1994 e sono rimasti intatti fino ad ora. Ventisette anni dopo Gameroom, un rivenditore americano, potrebbe ritrovarsi milionario.

Un dipendente mi ha chiamato una notte e mi ha detto: Chris, non crederai a quello che è appena entrato’“. Così ha rivelato l’incredibile scoperta Chris Thompson, in un video su Youtube da quasi 150mila visualizzazioni.

In quanto è quantificabile quel tesoro incredibile?

Gameroom ha scoperto la collezione con tante copie dei giochi NBA e Madden meno preziosi, senza rilasciare alcun dettaglio sul sul valore complessivo della collezione, almeno fino a quando non sarà tutto conservato e documentato. Ma sono in molti a pensare che quel tesoretto scovato per caso valga decine di migliaia di dollari. Un valore che potrebbe addirittura raddoppiare, triplicare o quadruplicare nel caso si ottenesse i voti ufficiali dei giochi.

Per i collezionisti di giochi e i conservazionisti, quella enorme quantità di videogame nasconde punteggio alto: sono giochi classici, molti dei quali, secondo le riprese video della scoperta, sembrano essere sigillati in fabbrica. Non si sa quando, ma una volta che Gameroom avrà capito bene l’inventario di tutti quei videogame, potrebbe dar vita a una delle più grandi vendite mai viste.

Il tesoro è un bottino impressionante, che comprende giochi del 3DO, Sega Genesis, Sega Saturn e, naturalmente, del Super Nintendo Entertainment System (SNES). Una clip di otto minuti da urlo.

Thompson ha riconosciuto che alcuni dettagli sono stati pubblicati frettolosamente. Il video è intitolato “Il negozio di videogiochi chiude, l’inventario del 1994 trovato 27 anni dopo, ma alcuni dei giochi in mostra, come Chrono Trigger o i titoli sportivi del ’96, sono usciti nel 1995, il che ha portato a un certo controllo“. Alcuni commentatori hanno definito il video un fake, altri invece hanno strabuzzato gli occhi. E la domanda sorge spontanea.

In quanto è quantificabile quel tesoro incredibile? Secondo l’autorevole Ign, ogni singolo game potrebbe arrivare a mille euro al pezzo, altri a 600. Una storia incredibile, non la prima: passò a un’altra storia l’episodio del 2014, quando nel deserto del New Mexico furono ritrovate migliaia di cartucce buttate dalla Atari nel 1983.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here