Il Manchester City FC avrà un nuovo e spettacolare stadio: primo club a creane uno nel Metaverso

0
193

Il Metaverso sta sempre più prendendo piede anche nel mondo dello sport, e l’ultima notizia va decisamente in questa direzione e riguarda il Manchester City.

Manchester City e Metaverso, 24/2/2022 - Computermagazine.it
Manchester City e Metaverso, 24/2/2022 – Computermagazine.it

Il club campione in carica della Premier League sta costruendo il proprio stadio virtuale all’interno dello stesso Metaverso, e il progetto, come riferisce Hwupgrade.it, è in stretta collaborazione con un team di esperti di casa Sony, che hanno già visitato l’Etihad Stadium, la casa “reale” dei Citizens.

IL MANCHESTER CITY COSTRUISCE L’ETIHAD STADIUM NEL METAVERSO

Obiettivo, ricreare lo stesso impianto anche nella realtà virtuale, così come spiegato da Nuria Tarre, chief marketing and fan engagement officer di City Football Group: “Il punto centrale di avere un metaverso è che puoi ricreare una partita, puoi guardarla dal vivo e fare parte dell’azione in un modo diverso da diverse angolazioni e riempire lo stadio quanto vuoi perché è illimitato, è completamente virtuale. Ma hai anche il controllo di ciò che vuoi guardare in quel momento. Non c’è un punto di vista della trasmissione, puoi guardarlo da qualsiasi angolo dello stadio. Questo è il cielo, il limite”. Sony ha aggiunto: “Utilizzando l’analisi delle immagini e le tecnologie di tracciamento scheletrico create da Hawk-Eye, una sussidiaria del gigante della tecnologia e dell’intrattenimento, lo stadio del club diventerà l’hub centrale della City in un mondo di realtà virtuale”. L’obiettivo di tale ambizioso progetto è quello di consentire ai tifosi che non potrebbero mai andare allo stadio, di godersi una partita dei loro beniamini comodamente da casa, in qualunque parte del mondo essi si trovino.

Di conseguenza ciò fa pensare che in futuro non troppo lontano, le partite del Manchester City saranno visibili anche nel metaverso, in maniera molto simile a quanto accade ad esempio in Fifa o Pes, una sorta di realtà virtuale/videoludica in tempo reale. Si tratta di una soluzione che potrebbe mettere “anche in discussione i diritti di trasmissione delle partite – aggiunge Hwupgrade – in questo caso della Premier League. I club dunque potrebbero avere la possibilità di vendere i diritti da soli attraverso i propri metaversi, senza il bisogno di appoggiarsi ad emittenti esterni come invece accade oggi”. Nuria Tarre a riguardo ha spiegato: “Penso che l’immagine tradizionale di qualcuno seduto su un divano, che guarda uno schermo, sia qualcosa che non possiamo immaginare possa ancora essere la realtà nemmeno tra 10 anni, forse già tra cinque anni. Le cose si muovono molto più velocemente di quanto pensiamo”. Un progetto senza dubbio affascinante, un connubio fra mondo reale e mondo virtuale come mai visto prima: “Vogliamo ancora che le persone si incontrino! – ha concluso Tarre – e penso che questo sia il bello delle partite dal vivo e dei tifosi negli stadi. Abbiamo visto che quando gli stadi erano vuoti a causa della pandemia, l’esperienza non è la stessa. Penso che sia un equilibrio di entrambe le cose che lo rende eccitante”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here