NFT per rimuovere il video dell’omicidio della figlia diventato virale in Rete: una possibile strategia

0
374

Andy Parker, il padre della giornalista Alison uccisa nel 2015, h chiesto di poter oscurare le immagini virali del video dell’uccisione della figlia, che da sette anni a questa parte circolano in rete, ma con la questione dei diritti d’autore la situazione è molto complicata. Una possibile via d’uscita ci sarebbe, attraverso i Non-fungible Token e la blockchain. 

Attimi prima dell’omicidio di Alison – Computermagazine.it

NFT, il nuovo sollievo da un lutto? Di certo è, che rappresenta l’ultimo estremo tentativo di Andy Parker di rimuovere finalmente dal web il video della morte in diretta tv dell’adorata figlia Alison, la  giornalista aggredita in Virginia (Stati Uniti) insieme al cameraman Adam Ward, mentre realizzava un’intervista per la rete televisiva statunitense WDBJ7, emittente locale della Cbs (c’è un frame sopra). I non-fungible token che si occupano della totalità dei diritti, potrebbe essere ciò che Andy chiama “un’ave maria”, e la soluzione ai suoi problemi.

L’omicidio di Alison

Ci troviamo al 26 agosto 2015 in Virginia, e la giornalista Alison Parker era nel bel mezzo di un’intervista televisiva ad un politico della zona, quando nella scena (ripresa dalle telecamere) entra un uomo armato di pistola, Vester Lee Flanagan, un collaboratore che lavorava per la stessa rete televisiva di Alison e che, prima di essere inseguito dalle autorità e di suicidarsi, ha sparato colpi sufficienti per uccidere Parker e Ward, evidentemente per vendicarsi dell’azienda per la quale lavorava. Inutile dire che è stato licenziato.  Le immagini, della durata di 17 secondi ma bastano e avanzano, hanno fatto subito il giro del web, e sono sette anni che cerca di farle rimuovere.

Video virale

Un video virale può essere fermato da un blockchain? – Computermagazine.it

Quella di rimuovere il video è una battaglia che va così avanti da anni, dal momento che sui siti e sui diversi social media, viene costantemente riproposto il video, che conta milioni di visualizzazioni.  Parker è stato assistito in questi anni anche da una sorta di task force di volontari che hanno preso a cuore l’animo di un padre che deve rivedere ogni giorno com’è morta sua figlia. Purtroppo però il fenomeno non accenna a fermarsi. Per esempio YouTube si solo è limitata a oscurare il video agli utenti più giovani, senza togliere il contenuto. Gray Television, che detiene i diritti d’autore delle immagini, attraverso il rappresentante legale Kevin Latek ha spiegato di aver sensibilizzato più volte sulla diffusione del video e sulla sua condivisione, e per questo non poteva assolutamente fare nulla.

Problema di diritti

Parker ha capito che gli Nft e la tecnologia blockchain potessero essere la soluzione ai suoi problemi e che, comprando il video, avrebbe comprato anche i diritti d’autore.  A dicembre però, dopo aver creato l’Nft in una piattaforma dedicata ai crypto asset chiamata Rarible, la proprietà del video non è automaticamente passata nelle sue mani, e Rarible ha pensato bene di oscurare l’Nft creato da Parker. Un padre quindi che, dopo sette anni, è costretto a rivivere il giorno più brutto della sua vita.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here