Disponibile Amazon Luna, il servizio per lo streaming che punta alle stelle

0
503

Nonostante il mercato streaming dei videogiochi non sia attualmente in forte espansione, Amazon continua a voler puntare dritta in questa direzione. Insieme a Google Stadia e GeForce Now, Amazon Luna punta a rilanciare l’industria del gaming in streaming, fornendo il suo servizio negli Stati Uniti dove è ora disponibile per tutti.

Amazon Luna: il servizio di gaming in streaming di Amazon arriva sul mercato - 020322 www.computermagazine.it
Amazon Luna: il servizio di gaming in streaming di Amazon arriva sul mercato – 020322 www.computermagazine.it

L’acceso limitato ad Amazon Luna si è finalmente concluso. Il servizio di videogiochi in streaming è finalmente entrato nella fase finale, con la diretta commercializzazione al grande pubblico. Tuttavia parliamo, ad oggi, del solo mercato statunitense, dove Amazon Luna è attualmente disponibile per chiunque lo voglia. Il diretto concorrente di Google Stadia e GeForce Now mostra finalmente i muscoli e lo fa inserendosi nel mercato del gaming in streaming, non di certo tra i più fiorenti del settore.

Per prima cosa come funziona Amazon Luna: se siete abbonati ad Amazon Prime (clicca qui per la prova gratuita di 30 giorni) avrete diversi benefit in più – tra cui un abbonamento dedicato che vi permette di giocare completamente gratis ad un determinato numero di videogiochi a rotazione. Mica male, considerato che di per sé Amazon Prime offre ben più di un vantaggio per i suoi iscritti, il tutto alla modica cifra di 3 euro al mese con prova gratuita per i primi 30 giorni.

Come funzionano i canali di Amazon Luna

Amazon Luna: il servizio di gaming in streaming di Amazon arriva sul mercato - 020322 www.computermagazine.it
Amazon Luna: il servizio di gaming in streaming di Amazon arriva sul mercato – 020322 www.computermagazine.it

A differenza dei concorrenti, Luna si organizza sulla base di diversi canali, sei in tutto, disponibili con altrettanti abbonamenti, che è possibile sottoscrivere per quanto si vuole, senza alcun vincolo di tempo. Ovviamente ognuno dei sei canali ha il suo insieme di videogiochi specifici. Eccoli nel dettaglio:

Luna+: costa 5,99 dollari al mese sottoscrivendo l’abbonamento entro il 31 di marzo, altrimenti si passa a 9,99 dollari mensili. I giochi contenuti in questo insieme sono perlopiù AAA – non di ultima generazione – indie e tanto altro. Da Control a Metro Exodus, Dirt, Sonic, Castlevania e Ghostrunner, per citare alcuni esempi tra i più interessanti. 86 titoli in totale, in espansione ed evoluzione.

Prime Gaming: l’abbonamento gratuito per gli iscritti ad Amazon Prime, che include attualmente Devil May Cry 5, Observer: System Redux, PHOGTS!, Flashback e, dall’8 al 14 marzo, Immortals: Fenyx Rising.

Family Channel: 2,99 dollari mensili – sempre se ci si abbona entro il 31 marzo – altrimenti si passa a 5,99 dollari. Come suggerisce il nome stesso, i giochi contenuti al suo interno sono pensati per essere goduti dall’intera famiglia.

Retro Channel: 4,99 dollari mensili e, ovviamente, è per gli amanti del genere retrogaming. Ghost n’ Ghosts, Street Fighter II, Metal Slug, 1942 e Bionic Commando per citare alcuni classiconi presenti nel pacchetto, attualmente piuttosto risicato ma siamo sicuri in forte espansione.

Ubisoft+: 17,99 dollari mensili con tutto il catalogo della software house francese, tra cui Watch Dogs, Far Cry, Tom Clancy’s, Assassin’s Creed e molti altri ancora.

Jackbox Games: 4,99 dollari al mese. Un canale che contiene esclusivamente party game per tutta la famiglia sviluppati dallo studio. Fresco fresco di presentazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here