DVB-T2, con lo switch off non vedi più i canali in HD? Ecco come risolvere

0
728

Dall’otto Marzo i canali nazionali sono passati all’alta definizione, adottando un formato di compressione del segnale di migliore qualità e più efficiente. La risintonizzazione dei canali risolve tutto per tutti? Non proprio: se i nostri dispositivi sono predisposti all’alta definizione, allora nessun problema. In caso contrario, dovremo cambiare TV o decoder.

TV Decoder ComputerMagazine.it 9 Marzo 2022
Dall’otto Marzo i canali nazionali sono passati all’alta definizione – ComputerMagazine.it

Addio MP2 e benvenuto MP4: da Martedì 8 Marzo tutti i canali televisivi hanno cambiato codec per raggiungere la risoluzione di tipo Full HD 1080i (ovvero il formato da 1920 per 1080 pixel), di maggiore qualità ed efficienza.

Per poter visualizzare i canali correttamente, dobbiamo disporre di dispositivi compatibili con l’HD. In caso contrario, dovremo sostituire la TV oppure il decoder. Se non siamo sicuri delle caratteristiche tecniche dei nostri schermi e dei nostri digitali terrestri, possiamo sintonizzarci sui canali 501 di RaiUno HD e 507 di LA7 HD: se almeno uno viene visualizzato correttamente, allora siamo pronti ad effettuare la nuova sintonizzazione.

La novità apportata non ha stravolto la numerazione dei canali, anche se i nuovi ad alta definizione della Rai, di La7, di Mediaset e di Discovery, che prima dell’aggiornamento erano disponibili a partire dal 501, ora vengono visualizzati a partire dal tasto 1 del telecomando, a cominciare proprio dal nuovo RaiUno HD.

Come accedere ai bonus per TV e decoder se li devo sostituire

Novità su TV e Decoder ComputerMagazine.it 9 Marzo 2022
Come accedere ai 2 bonus per TV e decoder stanziati dal Governo – ComputerMagazine.it

Se i nostri strumenti non sono compatibili con l’alta definizione, abbiamo a disposizione due bonus per poterli sostituire con un minor aggravio sul nostro portafoglio: il Bonus TV e Decoder ed il Bonus Rottamazione TV.

Il primo ha validità fino al 31 Dicembre di quest’anno o fino all’esaurimento dei fondi stanziati ed offre uno sconto fino a 30 Euro per l’acquisto di una TV o di un decoder compatibili con i nuovi parametri di trasmissione del segnale (i DVB-T2 e HEVC Main 10) e qui troverete un po’ di esempi su Amazon acquistabili a basso prezzo. E’ possibile farne richiesta per chi ha reddito ISEE fino a 20 mila euro ed in quantità di uno per nucleo famigliare, attraverso questo modulo da presentare al rivenditore.

Il secondo prevede uno sconto del 20% fino ad un massimo di 100 Euro e si applica solo sui televisori. Chiunque può farne richiesta, senza limiti di ISEE ed all’unica condizione di restituire un televisore acquistato prima del 22 Dicembre 2018. In questa pagina del Ministero dello Sviluppo Economico troviamo tutte le informazioni utili a riguardo.

I due bonus sono cumulabili e disponibili a tutti i cittadini residenti in Italia in regola con il pagamento del canone. Quest’ultimo requisito, infine, non viene applicato agli over 75 con un reddito familiare annuo pari o inferiore a 8.000 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here