DuckDuckGo, il browser per la navigazione “libera” è arrivato anche su Mac

0
504

Un browser pensato per andare incontro alle esigenze dei puristi della privacy. Ecco DuckDuckGo, alternativa ai soliti Chrome, Firefox, Edge, ma soprattutto Safari, giunge finalmente anche su dispositivi Apple.

DuckDuckGo arriva su Mac! - 190422 www.computermagazine.it
DuckDuckGo arriva su Mac! – 190422 www.computermagazine.it

Si chiama DuckDuckGo, e i più attenti alla privacy e alla tutela dei propri dati sul web l’avranno sicuramente già sentito nominare. Si tratta, a conti fatti, di un motore di ricerca – divenuto poi negli anni vero e proprio browser web – che punta tutto sulla tutela della privacy e dei nostri contenuti mentre navighiamo su internet. Arriva quindi anche su Mac, dopo un lungo periodo di rodaggio su macchine Windows, l’app di DuckDuckGo, in grado di bloccare autonomamente ed automaticamente i web tracker e non solo.

Per avere la possibilità di testare il browser web che tutela la privacy è però necessario iscriversi ad una lista di attesa che, ad oggi, è piuttosto lunga. Una volta compiuto questo passaggio, sarà poi premura degli sviluppatori contattarvi – se verrete scelti – dandovi così la possibilità di provare, o meglio, testare, una prima versione del browser paperesco su Mac. Oltre al blocco automatico dei web tracker, DuckDuckGo è in grado, tramite l’azionamento di un semplice comando, di cancellare cronologia web e dati condivisi in rete durante la nostra navigazione. Insomma il paradiso di chi non vuole lasciare traccia del suo passaggio e, soprattutto, non vuole farsi inseguire la web tracker, notifiche e quant’altro in giro per il web.

DuckDuckGo: molto più di un semplice browser alternativo

DuckDuckGo arriva su Mac! - 190422 www.computermagazine.it
DuckDuckGo arriva su Mac! – 190422 www.computermagazine.it

Sempre analizzando le varie funzioni peculiari del browser, come non citare il blocco automatico dei pop-up di consenso dei cookie, vera e propria spina nel fianco quando visitiamo per la prima volta un sito web. DuckDuckGo conferma che il 50% dei pop-up verranno eliminati, selezionando automaticamente “blocca” o “riduci al minimo l’utilizzo dei cookie”. Un 50% che, secondo le parole del senior communication manager di DuckDuckGo Allison Goodman, è destinato a salire “in modo significativo” con l’avanzare dei mesi di beta testing.

Come iscriversi alla beta di DuckDuckGo

Quali sono i passaggi per iscriversi alla fase di testing di DuckDuckGo? Anzitutto è necessario scaricare o aggiornare l’app DuckDuckGo su dispositivo mobile. A quel punto basterà recarsi in Impostazioni e selezionare DuckDuckGo per desktop, nella sezione Privacy. Ora non resterà che attendere la notifica dell’app, che conterrà al suo interno un codice di invito ed un link da usare per scaricare il browser su Mac.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here