Google presenta il prototipo dei nuovi smartglasses che riescono a tradurre in tempo reale

0
485

Presentati lo scorso Mercoledì durante il vertice degli sviluppatori di Google i nuovi occhiali smart in grado di tradurre le lingue in tempo reale, mostrando il testo sulle lenti-display: scopriamo i dettagli del nuovo prototipo di Google.

Google Smart Glasses ComputerMagazine.it 13 Maggio 2022
La funzione di traduzione degli Smart Glasses di Google è stata presentata durante la conferenza per gli sviluppatori – ComputerMagazine.it

Per ora è ancora in fase prototipale: ma le intenzioni di Google di investire sugli smartglasses in grado di tradurre in tempo reale tutte le lingue del mondo, mostrando il testo sulle lenti-display ed appoggiandosi alla tecnologia di traduzione e trascrizione sviluppata negli anni dal colosso di Mountain View, sono state ufficialmente annunciate.

Grandi assenti: dettagli sulle specifiche tecniche, sull’eventuale data di lancio e, soprattutto, un’indicazione chiara sulle intenzioni o meno di puntare effettivamente ad inserirlo sul mercato degli occhiali intelligenti come vero e proprio prodotto.

Continua dunque l’odissea, se così possiamo definirla, di Google riguardo ai suoi “Google Glass”, che solo una decina di anni fa vennero presentati come prodotto dall’elevato potenziale – tanto in termini di funzionalità quanto di distribuzione sul mercato – ma che in realtà fomentarono da subito numerose perplessità e critiche che determinarono l’impossibilità di un lancio imminente.

Un nuovo futuro per gli occhiali intelligenti di Google?

New Google Smart Glasses ComputerMagazine.it 13 Maggio 2022
La nuova funzione segnerà una svolta per gli occhiali smart di Google? – ComputerMagazine.it

In questo caso, non è possibile dire con certezza se la nuova funzione di traduzione in tempo reale sarà effettivamente in grado di rendere gli smartglasses di Mountain View più appettibili per potenziali consumers e, soprattutto, più digeribili per le numerose voci critiche che si sono levate negli anni, in particolare circa i rischi legati alla privacy ed alla salute degli utenti che gli occhiali potrebbero comportare.

Ciò che è sicuro, è che l’interesse di Google di puntare ancora sul prodotto è più vivo che mai e che le attività di ricerca e sviluppo per rendere gli occhiali sempre più sicuri e funzionalmente utili non sono mai state abbandonate. 

Voi cosa ne pensate? Siamo pronti per restare connessi al mondo tramite occhiali smart da indossare ad ogni ora del giorno, registrando ciò che osserviamo, osservando lenti-display per ottenere informazioni ed indicazioni di percorso e ottenendo dati proprio sulla punta del nostro naso? 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here