Disney+ svela dettagli dei nuovi abbonamenti economici: ecco cosa cambierà

0
206

In un mondo che punta nella direzione di aumentare il costo degli abbonamenti, Disney+ è pronta ad invertire la rotta e a creare un nuovo segmento economico. Ecco cosa cambierà nei prossimi mesi.

Disney+: ecco la pubblicità - 190522 www.computermagazine.it
Disney+: ecco la pubblicità – 190522 www.computermagazine.it

A confermarlo la stessa Disney, intenzionata a venire incontro alle nuove esigenze dell’utenza. Si punta al risparmio, anche scendendo a compromessi, come la visione di contenuti pubblicitari sulla piattaforma streaming. Ebbene, Disney avrebbe intenzione di creare un nuovo segmento di abbonamenti economici nel quale sarà inserita la pubblicità, questo per compensare alla mancanza di introiti a causa del prezzo al ribasso. Una scelta basata ovviamente sulle preferenze degli utenti, a lungo intervistati per chiedere loro se fossero disposti a questo genere di compromesso.

Pubblicità su Disney+: le ipotesi su durata e tipologia dei contenuti

Disney+: ecco la pubblicità - 190522 www.computermagazine.it
Disney+: ecco la pubblicità – 190522 www.computermagazine.it

Arriverà entro la fine del 2022, ma per ora solo negli Stati Uniti. Nel 2023 dovrebbe invece giunge anche qui da noi, ma come funzioneranno i nuovi abbonamenti con la pubblicità? A parlarne due fonti attendibili, del calibro di Variety e Wall Street Journal. Secondo queste prime indiscrezioni, le pubblicità di Disney+ dovrebbero essere ridotte all’osso.

  • Gli annunci pubblicitari inseriti avranno una durata di quattro minuti nei film e nelle serie TV con durata pari o inferiore all’ora;
  • i contenuti delle pubblicità sarà in linea con la filosofia di Disney, con prodotti per famiglie, ma anche temi rivolti ad adulti come ad esempio sostanze alcoliche e/o politica;
  • niente pubblicità da servizi di streaming concorrenti (come prevedibile);
  • nessun annuncio pubblicitario verrà invece inserito nei contenuti accessibili tramite il “Profilo bambini” o con profili che hanno registrato un’età prescolare.

Come ipotizzato dalle fonti, quindi, ci troveremo di fronte ad un primo assaggio meno invadente rispetto ai competitor. Di seguito la media di annunci e durata dei servizi di streaming alternativi:

  • Peacock (NBC): 5 minuti all’ora
  • HBO Max (HBO): 4 minuti all’ora
  • Hulu (Disney): 9-12 annunci pubblicitari all’ora

Resta da capire quanto ridurrà il prezzo dell’abbonamento l’attivazione dei contenuti pubblicitari – probabilmente l’informazione che più di tutte sta a cuore all’utenza. Si parla di due euro circa di risparmio mensili, che faranno calare l’abbonamento a 6,99€. Una cifra tutto sommato ancora “alta” se si considera il quantitativo di pubblicità che viene introdotto nei contenuti: siete d’accordo?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here