Pebble è pronta a tornare: un iPhone Mini con Android all’interno è quasi pronto

0
215

Pebble salvaci tu: l’idea – all’apparenza folle – del papà di Pebble, è quella di portare sul mercato un nuovo prodotto che risponde alle esigenze dell’utenza che ha amato in questi due anni iPhone mini.

Pebble - 200522 www.computermagazine.it
Pebble – 200522 www.computermagazine.it

No, non stiamo parlando di un nuovo smartwatch, ma la notizia è comunque degna di nota. Il papà di Pebble, azienda che ha letteralmente dato vita al segmento smartwatch, è pronto a tornare per imporsi in un mercato impoverito dalle alternative lato smartphone. Eric Migicovsky, dopo aver stappato spumante per i dieci anni dalla nascita di Pebble, progetto nato su Kickstarter e che ha velocemente conquistato una bella fetta di mercato, è tornato a parlare di un probabile nuovo progetto hi-tech.

Un Android delle dimensioni di iPhone 12-13 mini, il desiderio del papà di Pebble

iPhone 12 mini - 200522 www.computermagazine.it
iPhone 12 mini – 200522 www.computermagazine.it

Anzitutto un mea culpa relativo agli errori che hanno portato la sua società ad uscire dal mercato degli smartwatch. Errori che potrebbero portarlo a vivere una “nuova giovinezza” nel mondo dell’elettronica di consumo. “I want an iPhone Mini-sized Android phone!“, questo il titolo della sua lettera aperta al pubblico, in cui il protagonista è un progetto con al centro un nuovo prodotto. Nei desideri di Migicovsky c’è infatti un Android dalle dimensioni di un iPhone mini, in buona sostanza un dispositivo piccolo, leggero, tascabile, che va in netta controtendenza con ciò che il mercato ha da offrire oggigiorno.

Uno smartphone premium di piccole dimensioni non è nella roadmap di nessun OEM” afferma il papà di Pebble, ragione per cui l’ipotesi di un dispositivo con queste caratteristiche potrebbe aprire a nuovi scenari e, perché no, ottenere un grande successo. Per ora l’obbiettivo è fare pressione sui big del panorama, da Samsung a Google, passando per OPPO e Xiaomi, con una raccolta firme che ha già racimolato ben 10.000 nomi e cognomi.

Le caratteristiche dello smartphone dei sogni di Migicovsky sono state elencate come segue:

  • design di iPhone 13 Mini;
  • Android stock;
  • display OLED da 5,4″ FHD con refresh rate a 60Hz;
  • fotocamere “buone almeno come su Pixel 5” quindi con ottime prestazioni;
  • processore Snapdragon 8 (o equivalenti);
  • supporto alla connettività 5G;
  • fotocamera anteriore in un foro centrale del display;
  • doppia fotocamera posteriore: principale e ultra-grandangolare;
  • 8GB di RAM;
  • 128/256GB interna;
  • bootloader sbloccabile;
  • NFC;
  • 4 ore di schermo acceso;
  • prezzo: 700-800$.

E, preferibilmente, sarebbero gradite:

  • resistenza sufficiente da non inserire lo smartphone all’interno di una custodia (corpo in plastica?);
  • resistenza IP68 ad acqua e polvere;
  • sensore delle impronte digitali sul tasto di accensione;
  • switch silenzioso hardware (come su OnePlus e, appunto, iPhone);
  • ricarica wireless;
  • supporto ad eSIM.

Eric Migicovsky crede fermamente nella volontà delle persone di dare vita ad uno smartphone simile: “Dobbiamo arrivare oltre 50.000 persone e ce la faremo“. In caso contrario, dice: “se nessun altro ne farà uno sarò costretto a farlo per mio conto.“. E conclude: “Ma davvero non vorrei arrivare a questo!“. Intanto vi segnaliamo l’offerta su iPhone 12 mini, attualmente in sconto su Amazon Italia a 659,00€ con spedizione veloce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here