Allerta nella scienza: l’universo sta accelerando sempre più la sua espansione, perchè?

0
536

E’ allerta nella scienza: l’universo sta accelerando sempre di più la sua espansione ma nessuno è in grado di dire perchè.

Universo, 25/5/2022 - Computermagazine.it
Universo, 25/5/2022 – Computermagazine.it

La crescita dell’università sta procedendo ad una certa velocità denominata ‘Costante di Hubble’, ovvero “la misura più precisa del tasso di espansione dell’universo dal gold standard dei telescopi e dei marcatori di miglia cosmiche”, le parole del premio Nobel Adam Riess dello Space Telescope Science Institute, nonché illustre professore alla Johns Hopkins University di Baltimora. in una dichiarazione “Questo è ciò per cui è stato costruito il telescopio spaziale Hubble, utilizzando le migliori tecniche che conosciamo per farlo. Questa è probabilmente l’opera magnum di Hubble, perché ci vorrebbero altri 30 anni di vita di Hubble anche per raddoppiare questa dimensione del campione”.

Universo, 25/5/2022 - Computermagazine.it
Universo, 25/5/2022 – Computermagazine.it

L’UNIVERSO SI ESPANDE PIU’ DEL PREVISTO? GLI ASTRONOMI NON SANNO SPIEGARSELO

Lo stesso premio Nobel ha realizzato uno studio inerente appunto l’espansione dell’universo, in collaborazione con il team SH0ES (Supernova, H0, Equation of State of Dark Energy), e il valore ottenuto è superiore rispetto alle precedenti misurazioni effettuate circa l’espansione dell’universo, aprendo così il dibattito nella comunità scientifica. Per stabilire quanto l’universo si sia espanso, si prendono in considerazione dei punti di riferimento, ovvero le Cefeidi e le supernovae di tipo Ia (ia). Hubble ha preso in considerazione un gruppo di Cefeide in un set di galassie con 42 supernovae Ia, “ovvero – sottolinea Hdblog.it – tutte quelle osservate negli ultimi 40 anni e in ben 1.000 orbite del telescopio spaziale”.

Il nuovo valore della Costante di Hubble emerso è stato pari a 73,04 ± 1.04 km s^−1 Mpc^−1, ovvero 73,04 più o meno 1 chilometro al secondo per megaparsec, un dato più alto rispetto a quello misurato combinando il Modello Standard Cosmologico dell’Universo con i dati della missione Planck dell’ESA, e che era pari a 67,5 più o meno 0,5 chilometri al secondo per megaparsec. Si tratta in particolare di un valore al di sopra delle aspettative e che apre a scenari fino ad oggi ignoti in merito alla velocità di espansione dell’universo. “La costante di Hubble è un numero molto speciale. Può essere usata per infilare un ago dal passato al presente per un test end-to-end della nostra comprensione dell’universo. Ciò ha richiesto una quantità fenomenale di lavoro dettagliato”, sono le parole di Licia Verde, cosmologa presso l’Istituto catalano per la ricerca e gli studi avanzati e l’Istituto di scienze del cosmo dell’Università di Barcellona. L’argomento verrà senza dubbio approfondito nei prossimi tempi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here