Contro stragi e attentati gli USA armano i droni con dei potenti taser

0
232

I taser sono delle armi considerate “non letali” che, in realtà, lanciano delle scariche elettriche che stordiscono gli aggressori ma non uccidono. L’azienda Axon, che di taser è esperta, ha deciso di applicarli a dei droni anti sommossa da utilizzare per sedare risse, sparatorie e sommosse.

Drone 20220612 cmag
Drone – Adobe Stock

Questo tipo di eventi così violenti sono in continuo aumento, soprattutto negli Stati Uniti, causando il ferimento e la morte di moltissime persone. Come se non bastasse, solo nel 2022, ad oggi, si sono già verificati almeno 198 casi sono negli States, ed è un dato molto allarmante.

A questo proposito, Axon ha deciso di ampliare la sua expertise in fatto di taser e di applicarla a dei droni anti sommossa che sono creati appositamente per mettere fine alle sparatorie ed a prevenirle.

Ecco come funzionano i droni Axon

Taser non letale 20220609 tech
Taser non letale – Axon.com

E’ il CEO di Axon, Rick Smith, a chiarire come funzioneranno i nuovi droni: «Purtroppo l’unica risposta che è possibile dare a uno sparatore è quello di mettergli di fronte un altro uomo armato. Alla luce di queste dinamiche abbiamo bisogno di soluzioni innovative e per noi quella di impiegare la tecnologia può essere la direzione più giusta, umana, etica e immediata».

Dunque per creare il Drone AntiSommossa di Axon ci penserà direttamente DroneSense, diminutivo di Drone Software Platform for Public Safety, e creerà algoritmi di puntamento per trovare gli obiettivi, e per permettere all’operatore di vedere molto bene e chiaro grazie a una fitta rete di fotocamere fornite dall’azienda Fusus.

Naturalmente il drone non sarà lasciato operare in autonomia ma sarà sempre controllato da un operatore da remoto. Il fine di questi droni inoltre è sempre la salvezza delle vite umane, e quindi non avendo come finalità la morte di nessuno, anche la vita degli attentatori sarà tenuta in grandissima considerazione e si cercherà di preservarla. Infine, si tiene a precisare che questi droni saranno utilizzati solo ed esclusivamente per scopi “nobili”.

Al momento la lavorazione e produzione di questo drone è in fase di simulazione: l’azienda infatti sta facendo una serie di test per cercare di ottimizzare al massimo il lavoro di questo drone dotato di taser. Ma è probabile che il primo prototipo potrebbe essere pronto l’anno prossimo e nel 2024 si potrebbero vedere finalmente i primi droni sul mercato.

FONTE: Axon

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here