Nothing Phone (1) in questo video vengono svelati dettagli pazzeschi che nessuno immaginava

0
154

Dopo tante, tantissime, indiscrezioni, è arrivato il primo hands-on sul Nothing Phone (1), il primo cellulare di Carl Pei da quando ha lasciato l’imprenditore svedese (nato in Cina) ha lasciato OnePlus per fondare Nothing.

Nothing Phone 20220622 cmag
Nothing Phone – Adobe Stock

La nuova azienda ha iniziato col botto, con quelle cuffie votate all’imaging che hanno conquistato tutti, spaccando. Ma il rampante pechinese non ha nessuna intenzione di fermarsi, ambizioso com’è, così ha sviluppato il primo cellulare, mostrando in tutta la sua bellezza in un video su YouTube, che sta facendo il giro del mondo.

Non si spiegano altrimenti le oltre tre milioni e mezzo di visualizzazioni in pochissimo tempo, con tanto di centinaia e centinaia di mi piace, nel video pubblicato sul canale ufficiale di Marques Brownlee. Che vanta oltre quindici milioni di iscritti.

Nothing Phone (1): focus sui LED nel posteriore dello smartphone. Hanno multifunzioni

Carl Pei non finisce mai stupire. Il debutto del suo Nothing Phone (1) è avvenuto su StockX, un marketplace online e rivenditore di abbigliamento, principalmente di sneakers, che dal 2020, in coincidenza proprio con lo scoppio della pandemia da Coronavirus, ha aperto anche ai prodotti elettronici come console di gioco, hardware per computer. E smartphone naturalmente.

La vendita dei primi cento esemplari è andata, terminata il 23 giugno. Intanto, nel video di circa sette minuti, Marques Brownlee, noto e stimato content creator, che ha creato un portale tutto suo pieno di dispositivi, e non, molto interessanti, ha svelato principalmente come sarà possibile interagire con i LED del primo smartphone di Carl Pei
Focus, dunque, proprio sul Glyph Interface, proprio quel LED tutti in fila collocati sul retro dello smartphone. Sarà possibile programmarli e sincronizzarli con le notifiche, funzioneranno come semplice luce durante gli scatti di foto, sì al posto del flash, monitoreranno anche lo stato di ricarica della batteria. E chissà quante altre cose.

Dieci suonerie pre-impostate ma personalizzabili: hanno un suono definito old-school, ma sono sincronizzate proprio ai LED posteriori. E ogni contatto sarà associato a una suoneria differente, per uno scintillio di luci, senza precedenti.
Nella parte anteriore del telefono un pannello piatto con una cornice uniforme e simmetrica, senza mento pronunciato. A sinistra è stata collegata una fotocamera selfie, a sinistra, in un notch punch-hole.

Queste al momento le rivelazioni di Marques Brownlee nel video-bomba su YouTube. Per tutto il resto, specifiche tecniche complete annesse, bisognerà aspettare il 12 luglio, il giorno della presentazione speciale. Che promette scintille proprio come quei LED da urlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here