iPhone 14 Pro: always-on display confermato dalla beta di iOS 16! Ecco come funzionerà

0
215

Un indizio, diremmo noi una prova bella e buona, dell’arrivo dell’always-on display su iPhone 14 Pro è stato rivelato dalla beta di iOS 16. Ecco la nuova feature, che punta a cambiare per sempre il modo di concepire l’utilizzo di iPhone, spiegata nel dettaglio.

iOS 16: ecco l'always-on display! - 30722 www.computermagazine.it
iOS 16: ecco l’always-on display! – 30722 www.computermagazine.it

È ormai ufficiale l’arrivo dell’always-on display sulla prossima generazione di iPhone 14. Mancano ormai una manciata di settimane alla presentazione della prossima generazione di iPhone, con l’evento settembrino che ci dirà quanti e quali iPhone vedremo sugli scaffali nei prossimi mesi. Ma soprattutto quali saranno le novità che ci attendevano con la nuova line-up. Su tutte si parla dell’always-on display, funzionalità che dovrebbe giungere sui modelli Pro di iPhone 14.

Dopo mesi e mesi di indiscrezioni, rumor, voci di corridoio, conferme e smentite, ora ci siamo: l’arrivo dell’always-on display è praticamente sicuro. A confermarlo, Apple stessa indirettamente e attraverso il canale beta di iOS 16. Nello specifico parliamo di uno sfondo di sistema, aggiornato per sfruttare al meglio questa nuova e attesissima funzione. Ross Young e Mark Gurman – due tra le voci più autorevoli del panorama – hanno inoltre dato eco ad una voce di corridoio che trova ora conferme ufficiali da parte di Apple.

Always-on, ma solo per i Pro

iOS 16: ecco l'always-on display! - 30722 www.computermagazine.it
iOS 16: ecco l’always-on display! – 30722 www.computermagazine.it

Tuttavia – per ora – dovremo accontentarci dei soli modelli Pro, in grado di supportare l’always-on display e tutte le sue funzioni. Dietro alla scelta ci sarebbero impedimenti di natura tecnica, grazie al refresh rate variabile fino a 1 Hz, in grado di ridurre notevolmente l’impatto sulla durata della batteria di iPhone.

Dall’altra parte del fiume, nella proverbiale altra sponda, ci sono gli utenti Android, che possono godersi questa funzione già da diversi anni. In sostanza, l’AOD permette di avere sempre sottocchio l’orario nonché le eventuali notifiche non lette e, eventualmente, altre implementazioni tra widget e informazioni di vario genere. Ma scendiamo nel dettaglio della beta di iOS 16 e del suo sfondo “incriminato” d’essere preludio dell’always-on display.

Insieme ai wallpaper nativi di iOS 16 sarebbe spuntato un nuovo stato che viene descritto come “Sleep”, caratterizzato dalla presenza di elementi molto scuri e sbiaditi. In altre parole, si avrebbe ora di fronte un omologo, in salsa iPhone, delle watchface per Apple Watch – anch’esso dotato di always-on display negli ultimi modelli.

🔴 FONTE: 9to5Mac

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here