Scrittura indecifrabile? Ci pensa questa AI di Google a risolvere il problema

0
171

Se ci inviano un documento da leggere con una scrittura alquanto discutibile, allora sarebbe il caso che qualcuno ci aiutasse a tradurla. Ecco perché viene in nostro soccorso Google Lens.

È impossibile ricordarci tutte le volte in cui avremmo potuto fare qualcosa per cercare di capire un tipo di scrittura nello specifico, che per quanto fosse illeggibile comunque sia sarebbe stato necessario approfondire la sua traduzione. Non siamo bravi in ogni cosa però, e questo ci limita fortemente dal ricercare soluzioni che possano effettivamente aiutarci contro questi tipi di problemi.

google lens 1
Una tecnologia più che utile per riuscire a tradurre alcune parole più che illeggibili in generale – Computermagazine.it

Da questo proposito Google Lens ha deciso di migliorarsi come non mai, introducendo una nuova IA che permetterà di “decifrare” la scrittura dei dottori e degli specialisti, in prescrizioni e referti manuali, utilizzando soltanto fotocamera dello smartphone. Finalmente non dovremo più preoccuparci di dover chiamare il nostro medico curante per farci dire che cosa abbia effettivamente scritto.

Tradurre ogni tipo di linguaggio: è l’obiettivo di Google

La procedura è semplice, perché come abbiamo detto sarà sufficiente scattare una foto del documento o caricarne una dalla libreria per rilevare ed evidenziare i medicinali menzionati. Google Lens, di base, consentirebbe di riconoscere gli elementi inquadrati per ottenere informazioni aggiuntive e persino traduzioni in più lingue, ma ora verrà usata anche per questo scopo.

google lens 2
Google Lens migliora, raggiungendo un livelli di traduzione che non si era mai visto prima  – Computermagazine.it

È bene che sappiate che la comprensione della calligrafia è in via di sperimentazione con la rete di farmacisti in India, per cui non parliamo di un prodotto pronto per il pubblico, anche se le premesse fanno ben sperare che molto presto sarà disponibile per tutti noi. Dovremo attendere un po’ di tempo prima che la sperimentazione riesca a raggiungere lo stadio finale, il che è comprensibile dal momento che si tratti di un algoritmo davvero difficile da elaborare.

Google si sta accertando che la traduzione non abbia degli errori di trascrizione o che, come avrete intuito, non riesca a riconoscere più lingue differenti in un unico resto. Comunque sia, come ci viene spiegato dalla nota ufficiale di Google, sarà un successo garantito: “Una volta finalizzata, avremo un supporto di tecnologia assistita per la digitalizzazione di documenti medici scritti a mano. Tuttavia nessuna decisione verrà presa esclusivamente sulla base dell’output fornito dal sistema“.