Alexa diventa babysitter? Lo sconvolgente episodio lascia tutti basiti

0
151

Chi mai lascerebbe il proprio figlio, o la propria figlia, in mano ad Alexa? Questo padre lo ha fatto: ecco quali sono state le conseguenze a cui è andato incontro.

Le tecnologie sono sicuramente affidabili sotto diversi aspetti, ma questo non vuol dire che ognuno di noi si debba sentire in dovere di fidarsi ciecamente di loro. Possono commettere degli errori proprio come gli esseri umani, ragione per la quale non dobbiamo pensare che possano essere infallibili dal momento che, come abbiamo detto, hanno un margine di fallimento non indifferente. Non è riportato, è vero, ma non significa che non esista.

alexa assistant
Alexa diventa anche un supporto – Computermagazine.it

Sembra che sia risultato essere un concetto strano per un padre nel Regno Unito, che di recente è stato condannato per abbandono di minore dopo che aveva affidato la bambina di cinque anni ad Alexa. Eh sì, avete letto benissimo: aveva lasciato la figlia a casa in compagnia dell’assistente virtuale mentre era in un pub a ridere e scherzare con la sua nuova fidanzata.

Esce, si diverte e lascia la figlia di cinque anni in mano ad Alexa: una storia a cui non credere

È stata Alexa a farle da babysitter, monitorandola come se fosse sua madre. L’uomo si è sentito autorizzato a lasciarla completamente da sola a casa “gestendola” a distanza tramite la fotocamera dell’app dell’assistente vocale di Amazon dal momento che aveva posizionato un dispositivo accanto al letto. Le autorità, una volta che lo hanno scoperto, chiaramente non sono rimaste immobili.

alexa assistant 1
Ce l’aspettavamo? – Computermagazine.it

Ma come sono intervenute? L’uomo è stato accusato di aver tentato di strangolare la donna con cui era uscito in sostanza. La polizia è venuta a sapere della vicenda grazie alle segnalazioni dei  vicini di casa, che spaventati dalle urla provenienti dal giardino a notte fonda hanno chiamato gli agenti. Il padre, in seguito, ha confermato di aver tentato di uccidere la fidanzata ed ha raccontato agli inquirenti di aver lasciato sua figlia a casa da sola.

Stephen Davies, ovvero il procuratore, ha stabilito che il padre avrebbe dovuto prendersi cura della figlia, invece di andare in giro nei pub della città insieme alla sua fidanzata che frequentava da sette mesi. Come se non fosse sufficiente, anche quest’ultima – a quanto pare – era a conoscenza del fatto che la bambina fosse stata lasciata da sola a casa con Alexa, il che rende questa situazione ancora più assurda e drastica.