Chrome abbandona questi OS: aggiornamento forzato per tutti, ecco chi non potrà più utilizzarlo

0
143

Impazienti di avere il nuovo aggiornamento di Google Chrome? Chi non lo sarebbe dopotutto, ma questa volta potrebbe andare diversamente: alcuni OS non saranno più in grado di supportarlo.

Gli update dedicati ai sistemi operativi possono riguardare delle funzionalità inerenti al software di sistema, oppure ai programmi maggiormente importanti e di cui facciamo uso ogni giorno. Uno di questi è Google Chrome, che ancora una volta ci ha stupito grazie all’ultimo aggiornamento attualmente rilasciato e pronto all’installazione. Se non lo avete ancora scaricato, vi suggeriamo di farlo il prima possibile.

chrome os
Chrome si aggiorna – Computermagazine.it

Fate attenzione ad alcuni accorgimenti però, poiché sembra che il motore di ricerca non sarà più in grado di supportare Windows 7 o Windows 8. Inoltre, Chrome 110 non è stato rilasciato neanche per Windows Server 2012 e Windows Server 2012 R2, il che significa che questi OS hanno le mani legate adesso. Parliamo di una decisione presa dopo al termine del supporto ufficiale per i vecchi sistemi operativi Microsoft, che non ricevono più aggiornamenti di sicurezza dallo scorao gennaio ormai.

Windows si migliora e gli utenti non installano gli aggiornamenti: ecco i rischi

Ma a parte diventare disponibile soltanto per i software più recenti, cos’altro aggiungerà? Chrome 110 è un ottimo update, poiché corregge alcuni bug di sicurezza e include funzionalità interessanti come le pagine di errore di rete personalizzabili e l’autenticazione biometrica per compilare le password memorizzate. Come se non bastasse è stato aggiuntonanche il supporto a NViDIA RTX Super Resolution, come anche altre novità da conoscere: ecco quali.

chrome os 1
Non lasciatevi sfuggire l’update – Computermagazine.it

Innanzitutto ricordiamo che Chrome 110 non può essere installato da sistemi operativi che non siano Windows 10 o successivi. Microsoft, a tal proposito, riferisce che continuare ad utilizzare una versione obsoleta del browser potrebbe esporre il sistema ad attacchi hacker pericolosi per la privacy e la sicurezza degli utenti. Da questo presupposto è facile arrivare a capire che dovremo correre ai ripari il prima possibile: è meglio non sfidare il destino.

Molti utenti non tengono conto di questo aspetto e preferiscono usare Windows 7 e Windows 8.1, inoltre i dati al riguardo sono preoccupanti. Una analisi suggerisce che Windows 10 è il sistema operativo più usato in assoluto, con un 69% di utilizzi in generale, mentre Windows 11 ottiene un 18%. Di seguito troviamo le versioni più vecchie e che attualmente sono a rischio, le stesse che potrebbero diventare il nostro peggior nemico: non correte questi pericoli per nessun motivo.