Cinque smartphone Android economici da cui dovresti stare alla larga

0
277

Comprare uno smartphone economico può essere una buona idea, ma non questi cinque in particolari. A quali dovremo fare attenzione?

Capita spesso che ci cada il cellulare dalle mani e che poi si rompa, costringendoci a doverlo cambiare nei giorni successivi. Per tutti quanti potrebbe rivelarsi essere una scocciatura acquistarne un altro, ma non se ne potrebbe fare a meno dal momento che tutti quanti, per diverse ragioni, ne facciano uso.

Questi 5 smartphone Android sono da evitare
Non comprare questi 5 modelli di smartphone Android: sono pessimi – Computermagazine.it

Una delle migliori idee è sicuramente quella di comprarne uno nuovo, magari economico e che sia possibilmente resistente. Il mercato della tecnologia, a tal proposito, offre una serie di smartphone vantaggiosi. Tuttavia, è bene specificare che non tutti i cellulari lo siano soltanto perché hanno un costo moderato: alcuni non sono per niente raccomandabili.

Infatti, vorremmo parlare di cinque cellulari in particolare che non dovreste acquistare, proprio perché non sembra che abbiano delle buone caratteristiche per cui essere comprati da tutti quanti noi.

Smartphone da evitare, questi non sono i migliori del mercato: ecco perché

Il primo della lista è l’Oukitel WP9, un cellulare che, secondo i revisori di Amazon, non è in grado di gestire le telefonate. Oltretutto è stato riferito che venga venduto, a volte, con parti rotte o difettose, e come se non bastasse pare la stessa società produttrice non risponda in tempo quando si tratta di correggere eventuali problemi con il PIN. Infine, purtroppo si segnala pure una cattiva resistenza da parte dello smartphone.

Evita questi 5 smartphone
Non acquistare questi 5 smartphone Android economici, ecco i loro difetti – Computermagazine.it

Proseguiamo con lo Xiaomi Mi 11i, che presenta una grave mancanza: la ricarica wireless. E nonostante offre un ottimo comparto fotografico, è praticamente inutile utilizzare le fotocamere in presenza di una scarsa illuminazione. Un altro punto critico sono i problemi di sicurezza del marchio, visto che il cellulare salva i dati e la cronologia di Internet anche quando non è richiesto.

Andiamo avanti con l’Oppo A15, che al di là del fatto che costi davvero poco, non pare valga la pena comprarlo. Il display LCD non fornisce una chiarezza dello schermo accettabile, inoltre lo smartphone non è compatibile con il 5G. Come se non bastasse utilizza una batteria da pochi mAh e, ricollegandoci al caso precedente, non offre la compatibilità con la ricarica wireless.

Il quarto della lista è il Motorola Moto G Stylus, che purtroppo viene proposto con componenti interni di qualità fin troppo inferiore. Non supporta la connettività 5G e non fornisce neanche il supporto per quella NFC, dunque non può essere usato per i pagamenti contactless. Un altro grave problema è la scarsa resistenza, essendo stato realizzato in plastica PMMA.

In conclusione parliamo dell’Infinix Smart 6 HD, che utilizza una tecnologia troppo complessa e poco intuitiva, allontanandosi dalla semplicità del sistema operativo Android. Il comparto fotografico, inoltre, fornisce una esperienza d’uso discreta, ma a causa della qualità debole dei colori le immagini non sono nitide e lo zoom presenta dei problemi più che evidenti.

Fonte: SlashGear