Mac con M1: decine di utenti segnalano il brick dei computer

0
82

Mac con M1 nei guai? Apple ha recentemente messo sul mercato i suoi nuovi Mac con processore M1. Per molti un sogno che si realizza, ma attenzione perché potrebbe presto rivelarsi un incubo. 

La notizia non è di certo delle migliori per una tecnologia che, seppur sia stata giustamente accolta con grande gioia dagli utenti, sta facendo emergere una questione piuttosto antipatica da affrontare per Apple.

I nuovi Mac con processore M1, il primo SoC prodotto da Apple per Mac di nuova generazione, sono ufficialmente arrivati nelle case degli appassionati e consumer di tutto il mondo. Insieme all’arrivo dei Mac, oggi, vi portiamo alla luce le segnalazioni di numerosi utenti vittime di un brick.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apple M1, il primo processore ARM per i Mac: le caratteristiche

Mac con M1: non reinstallate il sistema operativo

Un grave problema che starebbe coinvolgendo chi tenta di reinstallare il nuovissimo sistema operativo MacOS Big Sur sulle macchine con processore M1. A quanto pare, gli utenti coinvolti in questa azione sarebbero stati colpiti da un inaspettato brick che avrebbe reso del tutto inutilizzabili i Mac.

Nel dettaglio, il messaggio che appare a schermo durante il processo di setup, come riportato su Mac Rumors, è il seguente: “Un errore si è verificato preparando l’aggiornamento“, con blocco della macchina nonostante il click su “Prova ancora”.

La segnalazione di un utente apparsa su Mac Rumors

Ciò che sta facendo infuriare i clienti è il silenzio assordante di Apple sulla questione, che per ora sembra volerla ignorare, almeno ufficialmente. Molti utenti coinvolti dal brick si sono prodigati nel contattare il servizio clienti, il quale non ha fatto altro che “consolare” gli utenti confermando il problema su diverse decine di altre macchine.

La soluzione è arrivata direttamente dall’utenza. Alcuni si sono ingegnati utilizzando la pratica del workaround. In questo modo il problema è stato aggirato con il ripristino del sistema operativo attraverso Configurator 2. Ovviamente il procedimento richiede un secondo Mac ed un cavo per connettere i computer fra loro, quindi non alla portata di tutti.

Ovviamente il nostro consiglio è di evitare, qualora lo vogliate, di reinstallare il sistema operativo. Non finché Apple deciderà di mettere una pezza al problema con un aggiornamento di sistema.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apple, clamorosa novità in vista: i Mac del futuro saranno touch

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here