Apple dice addio a Qualcomm e si fa il modem 5G in casa

0
306

Apple pronta a costruirsi anche il modem 5G del futuro in casa. L’azienda di Cupertino punta dritta alla conversione autarchica della propria produzione, dopo l’arrivo di M1 è pronta a dire addio anche a Qualcomm. 

Con l’arrivo di Apple Silicon M1, serie di processori SoC che verranno montati sui Mac del futuro, Apple ha inevitabilmente dato uno scossone al mercato. In termini di produzione l’azienda di Cupertino ha, con una mossa, ridotto i costi e dato un boost prestazionale alle sue macchine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Apple, con M1 cambiano le modalità di avvio dei Mac: le nuove

Apple: il futuro in cui si produrrà tutti i componenti in casa è più vicino che mai

Apple
Apple iPhone (via apple.com)

La mossa di abbandonare Intel quale azienda principale su cui appoggiarsi per la fornitura di processori è solo il punto di partenza di un futuro in cui Apple si produrrà tutti i componenti in casa. Il prossimo della lista, secondo quanto emerge da Bloomberg, sarà il modem integrato in iPhone.

In verità il rumor che prevedeva il divorzio tra Apple e Qualcomm era nell’aria già da diversi mesi, ma ora è praticamente ufficiale. Secondo la fonte, lo sviluppo del modem 5G in casa ha preso il via già quest’anno. Una notizia che giunge direttamente da una riunione nella quale erano presenti dipendenti Apple e Johny Srouji, quale VP senior dell’ambito tecnologie hardware, il quale ha confermato quanto segue:

“Durante il 2020 è partito lo sviluppo del primo, nostro modem cellulare in grado di generare un’ulteriore transizione fondamentale e strategica. Un investimento come questo rappresenta un aspetto fondamentale per i prodotti apple, aumentando così il numero di tecnologie innovative per il futuro”.

Ma di cosa parliamo, quando citiamo il modem cellulare? Altro non è che il componente che controlla le telefonate e la connettività ad internet. Tra i vantaggi che avrà Apple nel produrre un modem in casa vi è anzitutto il contenimento dei costi. Ad oggi Apple rappresenta l’11% delle entrate annuali totali di Qualcomm, una cifra cospicua che verrebbe sicuramente abbattuta con beneficio del prezzo di listino finale.

LEGGI ANCHE –> Apple si aggiudica il 65% della spesa globale per le app

Ad oggi non è ancora chiaro quando sarà disponibile sul mercato il modem di Apple. È indubbio che sarà una transizione che richiederà diversi anni, con un probabile 2024 come deadline dei modem Qualcomm su iPhone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here