Spende 16mila dollari sull’App Store: bimbo di 6 anni nei guai

0
215
Apple Store (Apple.com)

Spendere 16mila dollari sull’App Store. No, non è una leggenda metropolitana bensì quanto è riuscito a fare un bambino di soli sei anni negli Stati Uniti. La vicenda è accaduta di preciso la scorsa estate, ma è emersa sui media solo in queste ore, e racconta di un piccolo che ha speso l’immensa cifra di cui sopra attraverso continui acquisti in-app nel gioco Sonic Forces di SEGA. Nessuno in famiglia si era accorto di nulla fino a quando la madre del bimbo, Jessica Johnson, non ha appunto notato delle transazioni strane sulla sua carta di credito, legate al gioco di Sonic e agli acquisti digitali. Il totale ammontava precisamente a 16.293 dollari, riferito al periodo luglio-agosto 2020, con il piccolo Goerge che di fatto è stato vittima di un acquisto compulsivo, tenendo conto che ogni transazione era compresa fra gli 1.99 dollari e i 9.99. Scoperto l’enorme ammanco, la signora Johnson ha interpellato la banca denunciando una frode, ma in seguito l’istituto di credito le ha confermato che si trattava di spese autentiche.

Apple Store (Apple.com)

LEGGI ANCHE App Magico per Apple Watch: trasforma la tv in Minority Report

16MILA DOLLARI SULL’APP STORE: “COME SE MIO FIGLIO FOSSE DROGATO”

A quel punto la madre ha contattato la Apple, che le ha inviato il resoconto dettagliato delle spese. “Era come se mio figlio fosse drogato – le parole della donna – perché le transazioni erano una più grande dell’altra. Più passavano i giorni, più alte erano le transazioni“. Purtroppo la Apple non ha concesso il rimborso in quanto il ricorso nei confronti dell’azienda sarebbe dovuto avvenire entro i 60 giorni dalle spese, ricordando poi alla madre di George che per evitare questi spiacevoli inconvenienti in futuro, si può attivare una password per gli acquisti in-app. “Ovviamente, se avessi saputo che c’era una funzione di questo tipo – ha commentato anche la mamma – non avrei permesso a mio figlio di 6 anni di accumulare quasi 20.000 dollari in spese per anelli d’oro virtuali“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here