Elon Musk ‘ossessionato’ da Marte: già coniata la nuova valuta

0
193
Elon Musk (Bbc)

Elon Musk è un visionario, miliardario e genio che ogni volta che apre bocca fa sempre parlare di se, e l’ultimo argomento interessante riguarda il pianeta rosso, Marte. Secondo lo stesso inventore di Tesla a breve tutto ciò che riguarderà ogni affare marziano sarà alimentato da criptovalute e di conseguenza ha già coniato il termine Marscoin, dall’unione fra Marte e moneta. Esquire si è quindi domandato cosa se ne faranno gli esploratori di Marte di questa valuta? Elon Musk, da sempre affascinato dello spazio, prevede grandi cose per il pianeta a noi più vicino, a cominciare da un insediamento dove gli astronauti possano permanere con stabilità, roba da film hollywoodiani. Inoltre, è convinto che ci sarà “una democrazia diretta – scrive ancora Esquire.it – o addirittura una specie di distopia anarchica senza veri organi di governo”. La cosa certa è che al momento siamo semplicemente nel campo delle ipotesi, e della “fantascienza”, anche perchè non è chiaro come si farà a creare un insediamento su Marte, ma il genio americano è già 20 passi avanti ogni comune mortale, ed ha già “annunciato” come avverranno gli scambi commerciali sul pianeta rosso, appunto, tramite Marscoin.

Elon Musk (Youtube)

LEGGI ANCHE Elon Musk sfiora il record con Tesla: storico traguardo raggiunto

ELON MUSK E LA MONETA PER MARTE: SOLO FANTASCIENZA?

Fantascienza o meno, resta il fatto che l’idea di una criptovaluta su Marte ha un suo perchè: “Non solo sarebbe poco pratico – scrive ancora Esquire – portare contanti su Marte, ma è anche difficile immaginare un modo ragionevole per riconciliare con l’economia terrestre le transizioni marziane”. La presenza del denaro comporta comunque che vi siano oggetti da vendere o da comprare, transizioni da effettuare, magari piccole quantità di cibo, o oggetti vari, ma fino a questo punto la nostra immaginazione, a differenza di quella di Elon Musk, non è ancora arrivata. La cosa certa è che il pianeta Marte affascina ormai da anni gli abitanti della Terra e l’approdo sullo stesso nel prossimo decennio sembra un’ipotesi davvero concreta: non ci resta che restare in attesa…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here