S Pen Pro: la risposta di Samsung alla Apple Pencil

0
365

Apple chiama, Samsung risponde. Dopo il primo evento Unpacked del 2021 e il lancio dei nuovi smartphone Galaxy 21, il colosso sudcoreano starebbe affrettando i tempi per ultimare lo sviluppo della S Pen Pro, più grande di quella presentata lo scorso 14 gennaio, naturalmente più cara.

Samsung-S-Pen-Pro, una stilo più grande (foto: Samsung)
Samsung-S-Pen-Pro, una stilo più grande (foto: Samsung)

Dopo la presentazione dei nuovi Galaxy S21 Ultra, Samsung ha alzato i prezzi delle S Pen, menomale che su Amazon ancora non esiste un prevedibile aumento.

S Pen Pro ha dimensioni maggiori e una migliore facilità di impugnazione, simile proprio alla Apple Pencil. Probabilmente, complice anche una bassa latenza, la punta precisa sarà ancora più ideale anche per l’editing video.

S Pen Pro e Apple Pencil: differenze e somiglianze

Samsung, la S Pen e S Pen Pro (foto: Samsung)
Samsung, la S Pen e S Pen Pro (foto: Samsung)

La S Pen Pro di Samsung si avvicina molto alla Apple Pencil, che si è caratterizzata sin da subito da una lunghezza superiore e da una presa decisamente più comoda.

LEGGI ANCHE >>> La Western Digital presenta 4 modelli di SSD portatili: le caratteristiche

La Apple Pencil è una penna digitale sviluppata da Apple che funziona come un dispositivo di input per l’iPad Pro, iPad Air (3ª generazione), iPad mini (5ª generazione), iPad di sesta generazione, iPad di settima generazione e iPad di ottava generazione. È stata annunciata il 9 settembre 2015. Tre anni dopo la seconda versione, con ricarica wireless e plastica opaca.

LEGGI ANCHE >>> Svezia ed il 5G, tribunale conferma esclusione delle infrastrutture Huawei

La stilo di Samsung è dotata di Bluetooth Low Energy, di un supporto alle gestures aree, consente agli utenti di controllare i media e le presentazioni da remoto, ma soprattutto si potrà utilizzare per più device. Questa la grande novità, che rompe l’”esclusività” fra la S Pen Pro e la serie Galaxy Note.

La Apple Pencil è un dispositivo Bluetooth, può rilevare la pressione e quindi disegnare tratti più scuri o più chiari, in base proprio alla pressione che si esercita sullo schermo.
Le S Pen di Note8 e Note9 erano realizzate a partire da due elementi separati, mentre la S Pen di Note10/Note10+ ha un design unibody realizzato a partire da un unico elemento, che la rende più resistente e durevole. Con la sua evoluzione, la “pennetta” diventerà anche un po’ più costosa, certamente più di quella normale, a 44,40 euro di listino. La stilo di Samsung consente di prendere appunti su un documento, “scrivere a mano le note”.

La seconda versione della Apple Pencil ha un design rinnovato con un lato piatto. Niente più connettore lightning, si ricarica collegandosi magneticamente a un lato di iPad Pro. Tramite un doppio tap sul corpo della penna, si può cambiare strumento di scrittura. Attualmente tale modello è compatibile solo con iPad Pro 11″ (1ª e 2ª generazione), iPad Pro 12,9″ (3ª e 4ª generazione) e iPad Air (4ª generazione).

La S Pen Pro si spera di poterla vedere proprio in questo 2021.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here