Social network nel mondo: il globo si divide in tre aree

0
100

Social network nel mondo. Il mondo per come lo conosciamo si suddivide in tre macro-aree che comprendono Oriente, ex Unione Sovietica e resto del globo. 

Social network nel mondo
Social network nel mondo (Pixabay.com)

Un’interessante analisi, portata avanti dall’esperto di social media Vincenzo Cosenza, autore del blog Vincos.it, che ha lo scopo di dividere il mondo per social network. Da quando sono nati circa vent’anni fa, i social network hanno condizionato il mondo, il quale si è plasmato a sua volta grazie a loro. Ma i social possono essere diametralmente opposti gli uni agli altri per funzionalità, possibilità, divieti e molto altro.

LEGGI ANCHE –> Google e Facebook hanno siglato un accordo segreto? Ecco di cosa si tratta

Proprio per questo motivo l’esperto in social media Vincenzo Cosenza ha deciso di portare alla nostra attenzione una ricerca quanto mai interessante sotto molteplici punti di vista. La mappa mostra tre diversi blocchi più grandi degli altri. Il primo, formato dall’Oriente, dove ha governare è WeChat. Il secondo, che comprende la vastissima area dell’ex Unione Sovieta, con V Kontakte a fare da padrone. Ed infine il resto del mondo, dove Facebook è il social network più utilizzato in 154 su 167 paesi analizzati.

Mappa dei social media nel mondo (Credit: Vincos.it)

La differenza che intercorre tra i social network apre le porte ad un internet sempre più frammentato, con logiche geo-politiche agli antipodi in numerosi casi. L’area più importante è l’Asia, dove i social di Zuckerberg rappresentano circa la metà della popolazione attiva sui social a livello mondiale (1,2 miliardi di utenti attivi mensili). In Europa sono 413 i milioni di utenti attivi, un numero che difficilmente salirà viste le limitate possibilità demografiche del Vecchio Continente. 255 milioni gli utenti attivi in Stati Uniti e Canada, che hanno subito una leggera flessione nel numero totale di utenti mensili negli ultimi tempi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Facebook migliora l’intelligenza artificiale per descrivere le foto

Come detto, V Kontakte ha conquistato i territori dell’ex Unione Sovietica. Il fondatore di Telegram ha preparato la ricetta ideale per i social del suo territorio natale, con 400 milioni di utenti registrati. Numeri da record per WeChat, che può vantare più di 1,2 miliardi di utenti attivi mensili. Infine la mosca bianca Giappone, dove il social preferito è Twitter e non Facebook come nella maggior parte dei paesi analizzati, con attenzione alla crescente popolarità di Instagram.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here