Google Meet adotta il servizio di trascrizione di Zoom

0
292

Anche Google Meet ha deciso di puntare su Otter.ai per trascrivere le conversazioni durante i meeting da remoto. È disponibile nel Google Chrome Store.

Otter transcription service based on AI
Otter è un transcription service basato su intelligenza artificiale (image from twitter.com/otter_ai)

Google Meet adotterà Otter.ai, lo stesso servizio di trascrizione della voce utilizzato da Zoom e basato su intelligenza artificiale. Già disponibile attraverso il Google Chrome Store sotto forma di estensione del browser, Otter.ai permetterà agli utenti di ottenere in tempo reale una trascrizione delle conversazioni durante gli incontri virtuali di lavoro e non, e di averla a disposizione sulla stessa schermata.

Si tratta del trascription service usato dalla principale concorrente di Google Meet sulle video conferenze, Zoom, che ha acquisito popolarità a livello planetario durante la pandemia di Covid-19 che ha costretto aziende e dipendenti allo smartworking. L’applicazione è disponibile per qualsiasi utente, completamente gratis, come estensione di Chrome. Gli utenti Zoom, invece, lo troveranno già integrato nell’applicazione, ma solo se avranno sottoscritto un piano a pagamento. Ecco come funziona Otter.ai su Meet.

PROVA A LEGGERE->Google se ne andrà dall’Australia se passerà la legge delle news a pagamento

Google Meet più efficiente con Otter.ai. Ecco come si attiva

google meet adotta otter
Il pop up di Otter con trascrizione del parlato di G Meet (image from https://blog.otter.ai/)

Innanzitutto, bisogna scaricare l’estensione dal Google Chrome Store. Dopo averla installata sul browser, basterà aprire meet.google.com e fare click sull’icona di Otter.ai, eventualmente richiamandola dal menu delle estensioni. Una volta che avrete avviato il meeting virtuale, basterà mettere il pop-up di Otter in modalità registrazione con il tipico pulsante da recording rosso e la trascrizione apparirà in real time.

Nel caso di Google Meet, Otter fornisce anche la funzione closed captions con il testo direttamente sul video. I cc sono già presenti su Meet e possono aiutare in caso di qualità audio non proprio soddisfacente, ma è chiaro che la trascrizione della chat offre molteplici vantaggi al di là della comprensione del discorso. L’utente può infatti salvare l’intero “verbale” della riunione, condividerlo con gli assenti, estrapolare stralci, usarlo come reference e registrazione delle decisioni prese durante gli incontri di lavoro da remoto e via dicendo.

FORSE TI INTERESSA>>>Elon Musk: 100 milioni a chi troverà la miglior tecnologia di cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica

Il servizio è destinato a migliorare, ma già garantisce uno standard piuttosto elevato. Otter è in grado di riconoscere i vari speaker e di restituire l’audio del parlato cliccando sul punto della trascrizione interessato. Inoltre, la trascrizione può essere impostata a schermo intero e salvata come documento. Insomma, è senz’altro un’aggiunta funzionale per Google Meet, visto che è in grado di soddisfare diverse necessità degli utenti, rendendo la piattaforma di Alphabet molto competitiva rispetto a Zoom.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here