Elon Musk: 100 milioni a chi troverà la miglior tecnologia di cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica

0
373

Elon Musk: 100 milioni messi sul piatto per la ricerca e lo sviluppo. Il padre di Tesla e SpaceX protagonista nella corsa al contenimento del cambiamento climatico.

Elon Musk (Bbc)

Come spesso accade, Elon Musk è intervenuto su Twitter sganciando una delle sue “bombe” mediatiche. Il padre di Tesla e SpaceX, recentemente salito in cima alla classifica degli uomini più ricchi al mondo, è pronto a donare 100 milioni di dollari. Ma a chi? Per quale motivo? Dietro a questo slancio di filantropia – che non manca mai ai magnati della tecnologia – c‘è la ricerca contro il cambiamento climatico in corso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Jeff Bezos inarrestabile nella corsa alla filantropia: ecco quanto ha donato!

Così, dopo la nascita di Teslagaloppante negli ultimi mesi con un valore complessivo più che raddoppiato – Elon Musk è pronto ad una nuova ennesima sfida al cambiamento climatico. Questa volta l’imprenditore sudafricano donerà 100 milioni di dollari a chi produrrà la miglior tecnologia di cattura dell’anidride carbonica di scarto emessa nell’atmosfera. Tra le cause principali del cambiamento climatico negli ultimi anni.

I dettagli arriveranno nel corso della prossima settimana, come specifica lo stesso Musk, ma già oggi si parla di un’azione collegata a Xprize Foundation. Un’organizzazione senza scopo di lucro solita ad ospitare concorsi per incoraggiare sviluppo e innovazione tecnologica. Ciò a cui punta Musk, quindi, è alimentare una tecnologia già adottata da diverse realtà negli ultimi due decenni e, a suo modo di vedere, fondamentale nello scacchiere della lotta al cambiamento climatico.

LEGGI ANCHE –> Elon Musk “ossessionato” da Marte: già coniata la nuova valuta

Tra gli ostacoli maggiori della tecnologia c’è senza dubbio l’elevato costo per cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica. Non un problema per Elon Musk, recentemente diventato l’uomo più ricco del mondo e pronto a mettere sul piatto d’argento – o meglio, d’oro – 100 milioni di dollari. Attualmente il magnate sudafricano non è tra i maggiori filantropi del pianeta. Quartz ha analizzato le donazioni della Musk Foundation per un totale di “soli” 257 milioni di dollari, pari circa allo 0,1% del suo patrimonio netto. Questa potrebbe essere l’occasione per una imminente svolta?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here