Il bonus pc ed internet è un mezzo flop: ecco in quanti l’hanno utilizzato

0
374
Bonus pc e internet, un mezzo flop (Skytg24.it)
Bonus pc e internet, un mezzo flop (Skytg24.it)

Il bonus pc ed internet da 500 euro non è stato proprio un successone. Per chi fosse stato su Marte fino ad oggi, sappiate che si tratta di un incentivo del governo che permette appunto di acquistare un sistema hardware, un computer, associato ad una nuova connessione internet ad alta velocità. Obiettivo, incentivare la diffusione del web nelle case degli italiani, e nel contempo, dare loro uno strumento in grado di navigare sulla rete. Un bonus pensato anche in ottica didattica a distanza e smartworking, vista la pandemia di covid ancora in corso, e le cui promesse erano senza dubbio lodevoli. Peccato però che nei fatti l’incentivo sia stato un mezzo flop, e lo si capisce chiaramente dalle cifre rese pubbliche in queste ore. Infratel, società statale controllata da Invitalia, ha infatti spiegato che a due mesi dall’entrata in vigore del bonus, sono state utilizzate solamente l’11.92% delle risorse disponibili, ovvero, 23.8 milioni di euro, a fronte di un piano del valore totale di 200 milioni di euro.

Non è stato un successo il bonus pc e internet (Foto Skytg24.it)
Non è stato un successo il bonus pc e internet (Foto Skytg24.it)

LEGGI ANCHE Bonus mobilità fino al 15 febbraio 2021: nuova finestra per chiedere il rimborso

BONUS PC ED INTERNET È UN MEZZO FLOP: COME MAI?

Sempre da Infratel si apprende che dal nove novembre, giorno in cui il bonus pc è stato reso disponibile, sono stati attivati voucher per 27.2 milioni di euro, pari al 13.61% delle risorse, di conseguenza resta disponibile il 74.7% dell’ammontare totale, pari a 148.944 milioni di euro. La regione dove si è avuta la più alta richiesta è stata la Lombardia, seguita da Calabria, Marche e Piemonte; praticamente inutilizzato invece in Liguria, dove al momento risulta essere ancora disponibile il 99.6% della cifra totale messa a disposizione per la regione governata da Toti. Il flop di questo incentivo deriva molto probabilmente dal fatto che un utente sia costretto a sottoscrivere un abbonamento internet, che passata la promozione graverà poi sulle spalle dello stesso; inoltre, i tablet messi in offerta per la promo spesso e volentieri non risultano essere così performanti come stabilito dal governo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here