SpaceX e NASA insieme per il progetto Lunar Gateaway, ora è ufficiale

0
261

SpaceX e NASA insieme, finalmente, per unire le loro forze a sostegno del progetto Lunar Gateaway, in partenza nel 2024. L’obbiettivo? Creare una mini stazione spaziale internazionale in orbita intorno alla Luna.

Luna (AdobeStock)
Luna (AdobeStock)

Due colossi dello spazio si sono uniti ufficialmente. L’obbiettivo? Dare inizio al progetto che vedrà l’uomo tornare sulla Luna. Lunar Gateaway – questo il nome della missione – aggiunge all’elenco dei collaboratori alla sua realizzazione l’azienda privata di Elon Musk, SpaceX. Nonostante, inizialmente, l’agenzia spaziale americana abbia sollevato non pochi dubbi nei confronti della compagnia privata a quanto pare sarà proprio SpaceX a portare in orbita i primi componenti.

POTREBBE INTERESSARTI –> SpaceX, anche SN9 completa il fligh test con una spettacolare eplosione

Quando parliamo di Lunar Gateaway, parliamo del progetto di creare una micro-stazione spaziale in orbita intorno alla Luna. Una sorta di Stazione Spaziale Internazionale, ma in miniatura. Le sue dimensioni, rispetto all’ISS, sono di un sesto, ed avrà il compito di assistere le ricerche investigative e le ciurme, nonché le spedizioni sul suolo lunare. Una sorta di HUB operativo a supporto della missione e sempre pronto.

Si parte quindi nel 2024, fra tre anni, quando il primo a partire sarà il sistema elettrico e di propulsione (PPE), insieme alle stanze abitative e di logistica (HALO). Due componenti di ragguardevole peso e dimensioni che, almeno inizialmente, si presupponeva necessitassero di due viaggi per essere trasportate in prossimità del satellite. Così non sarà: dopo svariati calcoli, gli uomini della NASA hanno scoperto che il razzo Falcon Heavy di SpaceX sarà in grado di completare il trasferimento in un unico viaggio verso la Luna.

POTREBBE INTERESSARTI –> La Nasa e la sfida del cibo nello spazio: 500.000 dollari a chi lo crea gustoso

Una scoperta tutt’altro che secondaria visto l’enorme dispendio economico che comporta un singolo viaggio, circa 331,8 milioni di dollari che le casse statali statunitensi risparmieranno. Il progetto prevede, una volta concluso il Lunar Gateaway, l’invio del modulo di servizio sul suo Space Launch System (SLS). Si andrà così a completare l’allestimento spaziale con ossigeno, acqua, riscaldamento e ogni elemento necessario al sostentamento della vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here