Evento a tema gaming per Microsoft: il primo di questo anno

0
188

Gaming, intelligenza artificiale, etica. Con la consapevolezza di oggi, ma con uno sguardo al futuro. Che non guasta mai. Sono questi i temi dell’evento, probabilmente virtuale, che Microsoft sta organizzando in questi giorni.

Microfost, la sede di Monaco di Baviera (Adobe Stock)
Microfost, la sede di Monaco di Baviera (Adobe Stock)

L’evento, che sarà il primo nel corso del 2021, è stato annunciato nei giorni scorsi ed è stato pensato principalmente come un approfondimento di alcuni temi propri del mondo del gaming. Si parlerà anche di AI (Intelligenza Artificiale), un argomento che ormai è entrato a pieno titolo nella cerchia di tematiche proprie del mondo del gioco.

Microsoft e l’AI and Gaming Research Summit

XBox Microsoft (Adobe Stock)
XBox Microsoft (Adobe Stock)

Si chiamerà AI and Gaming Research Summit e avrà “luogo”, quasi sicuramente virtuale, nei giorni del 23 e 24 febbraio prossimi. Un evento che, considerati gli investimenti di Microsoft nella ricerca e nella sperimentazione, promette di essere veramente unico nel suo genere. Soprattutto pensando all’interazione fra l’intelligenza artificiale e l’utente finale.

LEGGI ANCHE >>> Spotify annuncia “Work from Anywhere”, lo smartworking oltre la pandemia

Microsoft, in qualità di esponente di spicco dell’industria globale dell’informatica, avrà come ospiti personaggi di primo piano del settore. Tra cui i portavoce di XBox, Mojang Studios, Blizzard e molti altri, oltre a Kareem Choudhry, Corporate Vice President della divisione Cloud Gaming di Microsoft, e il leader di Xbox Phil Spencer.

LEGGI ANCHE >>> Apple, i rumor danno iPad Pro e AirTag in uscita a breve

Quattro i temi intorno ai quali ruoterà l’evento virtuale della prossima due giorni organizzata da Microsoft: 1) Agenti IA per gameplay e testing dei giochi; 2) Gaming responsabile, etica, sicurezza, e inclusività; 3) Creatività computazionale e generazione di contenuti; 4) Comprensione dei giocatori, coinvolgimento degli utenti, analisi.

L’evento si inquadra nella finalità, da parte di Microsoft, di favorire la discussione e il dialogo costruttivo e critico tra il mondo accademico, quello dell’industria e, soprattutto, quello dell’utente finale, ossia il gamer. Questo per poter meglio comprendere sia le reciproche prospettive che, soprattutto, le reciproche aspettative.

Ed in questa ottica si spera, soprattutto da parte degli esponenti della nona generazione videoludica, appena nata, di avere novità anche nel campo della XBox Series X|S, anche se in questo senso non è ancora dato di sapere notizie più certe.

Sicuramente, è possibile per chiunque voglia saperne di più in generale, iscriversi all’evento attraverso il link ufficiale per la registrazione. Tassativamente entro il 19 febbraio, e sicuramente senza farsi grosse aspettative.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here