Passaporto COVID-19 disponibile entro poche settimane, ecco come funzionerà

0
289

Passaporto COVID-19: l’annuncio arriva direttamente dalla Air Transport Association. Sarà un’applicazione in grado di certificare se il passeggero è stato o meno vaccinato. 

Passaporto COVID-19
Passeggero (fonte pixabay.com)

Mancano poche settimane a quello che da molti viene chiamato come il “Passaporto COVID-19”. Un’applicazione, installata sui dispositivi dei passeggeri, che sarà in grado di garantire o meno l’avvenuta vaccinazione del soggetto. Covid Travel Pass, questo il nome dell’app che, fa sapere la IATA (International Air Transport Association), aiuterà a far ripartire il traffico aereo.

POTREBBE INTERESSARTI –> Da Tinder a Bumble: chi ha fatto il vaccino è più attraente

Non tutti i paesi consentono ai suoi abitanti di viaggiare liberamente. In molti casi è necessaria l’autocertificazione che attesti l’avvenuta iniezione del vaccino contro COVID-19. Ed è proprio per risolvere questo inghippo che nasce la necessità di un’app in grado di certificare l’avvenuta vaccinazione. “L’iniziativa girerà comunque intorno alla fiducia“, fa sapere il direttore regionale per gli aeroporti e le relazioni esterne Vinoop Goel. Sia da parte degli utenti, che dovranno fidarsi degli enti presso cui si sono vaccinati, che da parte dei funzionari, che dovranno fidarsi di ciò che l’applicazione condivide.

L’applicazione sarà ovviamente disponibile sia su iOS che su Android e sarà completamente gratuita. La funzione permetterà di interfacciarsi con altre soluzioni digitali, tra cui quelle delle compagnie aeree più popolari del mondo. Già a dicembre 2020 alcune compagnie aeree tra le più note tentarono una fase sperimentale del pass. Tra le aziende attualmente coinvolte nei test ci sono Eithad, Emirates, Qatar Airways ed Air New Zeland.

POTREBBE INTERESSARTI –> Elon Musk vs covid, studio su anticorpi: testati i 4.300 dipendenti di SpaceX

L’obbiettivo – spiega Vinoop Goel -, è partire a marzo, quando il sistema sarà pienamente operativo in tutto il mondo“. Insieme al Travel Pass della IATA, la Yellow Card dell’Organizzazione mondiale della sanità permette di verificare se i passeggeri si sono sottoposti o meno alle dosi vaccinali. Si tratta però di una carta fisica e non virtuale, come sarà il Travel Pass. Più semplice da trasportare e che, proprio grazie alla sua sincronizzazione basata sul cloud, impossibile da smarrire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here