Elon Musk vs covid, studio su anticorpi: testati i 4.300 dipendenti di SpaceX

0
272

Elon Musk è sceso concretamente in campo per “sfidare” il covid. Il visionario imprenditore sudafricano, allo stato attuale l’uomo più ricco al mondo grazie a Tesla, SpaceX, Starlink e numerosi altri progetti avveniristici, ha utilizzato alcuni dei suoi migliaia dipendenti per una sperimentazione sull’immunizzazione da covid-19.

Elon Musk sfida il covid (Cnn)
Elon Musk vs covid (Cnn)

Nel dettaglio i 4.300 lavoratori di SpaceX, l’azienda che fornisce razzi per volare nello spazio, si sono messi a disposizione in maniera del tutto volontaria, per una ricerca contro il covid, e lo studio che ne è emerso è stato poi pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications; al progetto hanno lavorato gli scienziati della prestigiosissima università americana di Harvard, che hanno testato i lavoratori di cui sopra per meglio comprendere se chi ha fatto il covid ed è guarito, è di fatto immune da reinfezioni, cosa non ha ancora certa a livello scientifico. I 4.300 lavoratori di SpaceX hanno fornito un proprio campione di sangue di modo che i ricercatori potessero analizzare il contenuto degli anticorpi, e il 61% dei 120 che hanno avuto il coronavirus hanno riferito di aver avuto solo un banale raffreddore come sintomo dell’infezione.

Elon Musk contro il covid (Foto Cnn)
Elon Musk vs covid (Foto Cnn)

ELON MUSK VS COVID, TEST SU SPACEX MA “SERVONO ULTERIORI RICERCHE”

POTREBBE INTERESSARTI Elon Musk sempre più ricco: SpaceX guadagna altri 850 milioni di dollari

Stando agli scienziati “servono ulteriori ricerche” per stabilire appunto se chi è già stato infettato sviluppa un’immunità dalla reinfezione, in quanto al momento è emerso che non basta avere gli anticorpi nel sangue, ma questi devono essere anche capaci di bloccare delle specifiche parti del virus, quelle ciò che si legano alle nostre cellule e sviluppano la malattia.

POTREBBE INTERESSARTI L’algoritmo di Elon Musk: “Ecco quanto dormo ogni notte” – VIDEO

Resta il fatto che il progetto portato avanti da Elon Musk fa chiaramente capire come lo stesso visionario abbia fatto un passo indietro nei confronti del covid, visto che durante lo scorso mese di novembre aveva definito l’infezione con un banale raffreddore: “Sto avendo risultati diversi da laboratori diversi – scriveva su Twitter – ma è probabile che abbia un moderato caso di covid. I sintomi sono quelli di un leggero raffreddore: non mi sorprende, visto che un coronavirus è un tipo di raffreddore”. E ancora: “Come sto? Alti e bassi. Sembra un normale raffreddore, ma più indolenzimento e mal di testa che starnuti e tosse”. In seguito aveva poi scritto: “Sta accadendo qualcosa di fasullo. Oggi ho effettuato il test per il Covid-19 quattro volte: due sono risultati positivi, due negativi. Stessa macchina, stessa tipologia di test, stessa infermiera. Test rapido antigenico di BD”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here