Digitale Terrestre nel segno dei Mux: le novità dei canali

0
209

In questa prima parte di rivoluzione da parte del digitale terrestre, si susseguono i cambiamenti di posizione di vecchi e nuovi canali. Come ogni week end si riscontrano new entry in ambito locale, seppure alcune in una situazione embrionale.

Digitale Terrestre, la nuova era
Digitale Terrestre, la nuova era (Adobe Stock)

A livello regionale si notano dei cambiamenti riguardanti una parte del Nord Italia: Piemonte, Lombardia, Piemonte, Veneto e Valle D’Aosta nello specifico.

Digitale Terrestre, aspettando settembre. E il primo switch

Digitale Terrestre, aspettando lo switch di settembre 2021
Digitale Terrestre, aspettando lo switch di settembre 2021 (Adobe Stock)

Nel Mux Studio 1 in Lombardia, Piemonte, Veneto e Valle D’Aosta due nuovi canali per i servizi HBB: BFC HbbTV, posizionata al 260 ed Uno Music HbbTV, LCN 264.

HbbTV è sia uno standard industriale sia un’iniziativa per la promozione della televisione digitale ibrida che ha lo scopo di armonizzare la trasmissione tradizionale digitale terrestre, satellitare o via cavo con l’IPTV e i contenuti di intrattenimento a banda larga nelle smart TV collegate a internet o tv dotate di decoder compatibile.

Il consorzio HbbTV raggruppa società del settore industriale di internet e della trasmissione digitale e si occupa di definire gli standard attraverso una singola interfaccia utente, creando una piattaforma aperta come alternativa alle diverse tecnologie proprietarie. Nello specifico, però, dopo una nuova sintonizzazione, i canali risultano tutt’ora inattivi.

LEGGI ANCHE >>> Giochi Ps5 e Xbox Series X/S a 80 euro? Take Two: “I giocatori sono pronti”

Sul territorio nazionale, invece, la novità riguarda il Mux 1 Rete A: nella tarda odierna nel bouquet RETE A Mux 1 è stato inserito un nuovo canale, inattivo a schermo nero e privo di numerazione, denominato TEST TN. Che si aggiunge, comunque, all’attivazione, nei giorni scorsi di di GALAXY TV, che raddoppia la presenza in questo bouquet: oltre alla LCN 183, il canale si prende anche la numerazione 170 in cui ha attivato una copia denominata GALAXY TV 2.

LEGGI ANCHE >>> Sconto Amazon al minimo storico su Microsoft Surface Laptop 3 13.5″ 8GB ⁄ 256GB

Ci si avvicina così alla fatidica data per il Digitale Terrestre, quella dell’1 settembre 2021, quando tutti i canali tv inizieranno ad abbandonare l’attuale standard di codifica MPEG-2 per passare all’MPEG-4, finora esclusiva dei canali HD.

Per capire se il nostro decoder/televisore supporti la, prima, grande novità riguardo al Digitale Terrestre, c’è un test molto semplice.

Basta sintonizzarsi sul canale 100 (canale test di Rai 1) o sul 200 (il canale di test Mediaset), se si visualizza l’ormai “famosa” schermata statica blu con la scritta “Test HEVC Main10”, si possono dormire sonni tranquilli, la rivoluzione del Digitale Terrestre che si dovrebbe concludere a giugno 2022 verrà metabolizzata naturalmente, senza fare alcunché.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here