Android Auto si rifà il look: numerose novità con l’ultima versione

0
104

Android Auto si rifà il look. Il rivale di sempre di Apple CarPlay è pronto a competere con nuove funzioni più o meno interessanti e stravolgenti, tra cui la risoluzione di alcuni fastidiosi bug. 

Android Auto
Android Auto (Adobe Stock)

Non smette di rinnovarsi graficamente e a livello di funzionalità Android Auto. Insieme ad Apple CarPlay, il sistema di infotainment prosegue nella sua inarrestabile evoluzione, e lo fa con l’ultimo aggiornamento condiviso sui canali social di Android. Primo della lista la correzione di un fastidioso bug audio che colpiva alcuni dispositivi con a bordo Android 11. Sistemata l’annosa questione, Android Auto porta con se interessanti novità grafiche, nuove funzioni e app compatibili.

POTREBBE INTERESSARTI –> Waze in Apple CarPlay: ecco come averlo

Come detto ci troviamo dinnanzi ad una vera età primordiale dei sistemi di navigazione. A differenza del più stabile Apple CarPlay, che deve interagire con i soli dispositivi iOS, la controparte per dispositivi Android è in costante miglioramento e aggiustamento. Questo per venire incontro alle esigenze di tutti i possessori di smartphone Android e dei suoi innumerevoli produttori. L’obbiettivo è ovviamente competere con il rivale storico made in Apple, rendendo più appetibile la propria piattaforma di infotainment.

Tra le novità più interessanti introdotte con l’ultimo aggiornamento c’è lo split screen, che permetterà agli utenti di utilizzare due applicazioni in contemporanea. Una soluzione per sfruttare appieno le dimensioni sempre maggiori dei pannelli presenti sulle vetture. Insieme allo split screen arriva il pieno supporto a nuove app di navigazione, oltre alle note Google Maps di cui Big G è proprietaria e Waze. TomTom AmiGO, Sygic, MapFactor, Chargemap e non solo.

POTREBBE INTERESSARTI –> Android Auto, Google at work: innovazioni (fra un po’) all’orizzonte

Infine con l’ultimo update viene resa nota la possibilità di modificare lo sfondo della schermata di Android Auto con uno personalizzato. Ovviamente tutte queste introduzioni sono disponibili solo ed esclusivamente con l’ultima versione installata su smartphone. Dunque è bene verificare di averla installata sul proprio dispositivo prima di sfruttare le nuove funzioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here