Canone RAI a cifre più basse per le strutture ricettive, grazie a decreto Sostegni

0
69

Si intravedono le prime importanti iniziative del decreto Sostegni: tra questi c’è uno sconto del 30% sul canone RAI per esercizi pubblici, locali, e strutture ricettive.

Canone speciale RAI
Canone RAI

Il Governo Draghi ha dato il via al nuovo decreto Sostegni, il 23 marzo scorso, con una serie di sussidi fondamentali per far ripartire l’economia del paese. Tra questi, è presente uno sconto del 30% sul canone RAI, rivolto ad esercizi commerciali, locali pubblici e tante altre strutture ricettive (in pratica, alberghi e bar).

Come ben sappiamo, molti di questi locali sono chiusi da diverso tempo e non sono ancora certi di poter riaprire, per svariati motivi. Il documento, pertanto, parla di un’importante agevolazione per tutto il 2021.

POTREBBE INTERESSARTI –> Monete, i 2 Euro di Louis Braille: un pezzo unico

Riduzione del canone RAI, grazie al decreto Sostegni

Imposta
Tassa Foto di Nataliya Vaitkevich da Pexels

Nella fattispecie, il canone RAI utilizzato da queste strutture è ben diverso da quello disponibile per le famiglie. In effetti, non coincide con l’imposta di possesso come previsto per i nuclei famigliari, dove il pagamento viene addebitato direttamente sulla bolletta dell’energia elettrica. Infatti, in questo caso, la tassa è soltanto una, anche se si posseggono diversi apparecchi tra televisori e PC.

Diverso è il caso dei locali pubblici. Per queste strutture, il canone è rivolto a chiunque detenga una partita Iva e uno o più dispositivi radiotelevisivi all’interno del locale, atti alla diffusione del segnale al pubblico.

Infatti, se la locazione è registrata in quanto locale pubblico, l’utente dovrà pagare il canone ad hoc. Allo stesso modo, se è presente un apparecchio televisivo, ma non viene utilizzato, la tassa dovrà essere pagata lo stesso. Questo perché il dispositivo è comunque munito di sintetizzatore per la ricezione del digitale terrestre.

Si tratta, dunque, di un canone speciale. Normalmente, ha validità limitata all’indirizzo per cui viene attivato. Inoltre, ha un importo variabile che dipende dal tipo di struttura che deve pagarlo.

Ergo, sono queste le motivazioni per le quali verrà applicato lo sconto del 30%. Con questo primo passo, è possibile che gli esercizi pubblici possano riuscire man mano a far quadrare di nuovo le spese.

POTREBBE INTERESSARTI –> Onde radio per alimentare le tecnologie indossabili: ecco come funziona

È molto probabile che, nelle prossime settimane, saranno integrati ulteriori sussidi che consentano di raggiungere il giusto equilibrio e ripartire.

Hotel
Reception dell’hotel Foto di cottonbro da Pexels

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here