Zero morti da covid a Londra: è la prima volta in sei mesi

0
282

Per la prima volta in sei mesi a Londra si sono registrati zero morti per covid. Questa non è una semplice una notizia, ma quella che in gergo si definisce una notizia con la N maiuscola, e la rilevanza è palese.

Londra, zero morti covid (Foto Huffington post)
Londra, zero morti covid dopo 6 mesi (Foto Huffington post)

Dopo mesi di continui decessi a causa del covid (il Regno Unito è la nazione con più morti in Europa davanti all’Italia), la Gran Bretagna ha iniziato una campagna di vaccinazione di massa che ha portato ad abbattere i contagi, quindi i ricoveri, e infine, le vittime. A riportare il grande traguardo è stata la Bbc, noto network televisivo britannico, che ha comunicato a sua volta i dati diffusi dalla PHE, la Public Health England. Solamente un anno fa di questi tempi, Londra faceva registrare ben 230 morti giornalieri per covid, oggi, ad un anno di distanza, le cose sono decisamente migliorate. “Questo è un traguardo fantastico – le parole di un sanitario citato dalla BBC – ma siamo molto lontani dal tornare alla normalità”.

Zero morti covid a Londra (Foto IlMessaggero)
Zero morti covid a Londra (Foto IlMessaggero)

ZERO MORTI COVID A LONDRA, IN GRAN BRETAGNA 33.6 MILIONI DI DOSI SOMMINISTRATE

POTREBBE INTERESSARTI Covid, Sileri sicuro: “A maggio tutta Italia in giallo e in bianco”

Resta il fatto che la notizia deve rendere felici anche perchè Londra da sola conta il 12% del computo totale dei morti covid del Regno Unito, e come accaduto in Italia con Milano, e negli Stati Uniti con New York, è stata la città che più ne ha risentito della pandemia e delle misure di restrizione. Buone notizie quindi giungono dal Regno Unito, nazione che fino ad oggi ha vaccinato 30 milioni di persone con la prima dose (il 57% di tutti gli adulti), mentre sono altri tre milioni e mezzo quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose, per un totale di 33.678 milioni, un traguardo raggiunto in tre mesi per una media di 11 milioni circa al mese.

POTREBBE INTERESSARTI Covid, scoperto il segreto degli immuni: “Tutta colpa del Dna”

A braccetto prosegue la riduzione dei casi, ieri 3.862, con l’aggiunta di soli 19 morti, numeri decisamente più morbidi se paragonati ad esempio a quelli di ieri dell’Italia, 19mila contagi e 297 vittime. “Dobbiamo restare cauti – ha comunque spiegato il premier Boris Johnson rivolgendosi alla nazione – con i casi in aumento in Europa e nuove varianti che minacciano la nostra campagna vaccinale. Malgrado le aperture di oggi, ciascuno deve attenersi alle norme”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here