Diritti tv Serie A, dopo ‘taglio’ Sky rientrano in gioco in 3: possibile scenario

0
125

Continua a tenere banco la questione dei diritti tv della Serie A per il triennio 2021-2024. L’ultima novità, come vi abbiamo spiegato ieri, riguarda Sky che è stata di fatto “tagliata fuori” dalla questione diritti tv, in quanto la sua ultima offerta per il pacchetto da 3 partite è stato rimandato al mittente.

Diritti tv Serie A, Sky e non solo (Foto Calcioefinanza)
Diritti tv Serie A, Sky e non solo: lo scenario (Foto Calcioefinanza)

Roma, Milan, Bologna, Cagliari, Crotone, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, Benevento, Spezia, Torino, Udinese e Parma, hanno dato il loro ok al mini rilancio da 70 a 87.5 milioni di euro messo sul piatto dalla tv satellitare, ma Juventus, Inter, Napoli, Lazio, Fiorentina, Atalanta e Verona hanno invece preferito astenersi, di conseguenza senza la maggioranza da 14 squadre, Sky, almeno per il momento, è rimasta senza Serie A. Non tutto però è perduto visto che a breve ci sarà un altro bando per le tre partite in co-esclusiva con Dazn, a cui però potrebbero partecipare anche altri grandi network italiani, a cominciare da Amazon e Mediaset, con l’aggiunta di Discovery Channel, stando per lo meno ai rumors delle ultime ore.

Diritti tv Serie A, dopo Sky chi? (Foto Calcioefinanza)
Pallone Serie A Tv Camera
Diritti tv Serie A, dopo Sky chi? (Foto Calcioefinanza)

DIRITTI TV SERIE A, SKY TAGLIATO: COSA SUCCEDE ORA?

POTREBBE INTERESSARTIDiritti tv, c’è chi dice no! Sky perde tutta la Serie A

“Il CdR e la redazione di Sky Sport esprimono rammarico per come si è conclusa la prima parte dell’asta per l’assegnazione dei diritti del campionato di serie A di calcio per il triennio 2021-2024 – il comunicato ufficiale della stessa tv – e tengono a sottolineare di essere pronti ad affrontare nuove sfide e nuovi eventi, con la stessa passione dimostrata da agosto 2003”.

POTREBBE INTERESSARTIDiritti tv, chi la dura la vince: Serie A a DAZN, uno scudetto in streaming

Molti si interrogano quindi cosa farà Sky senza Serie A dopo ben 18 anni di partite trasmesse ininterrottamente quasi sempre in esclusiva, e se lo domanda anche la stessa azienda: “Sappiamo che non spetta al CdR discutere le strategie in termini di diritti sportivi, tuttavia chiediamo che l’Azienda ci renda edotti a breve – compatibilmente con gli obblighi di riservatezza sulle eventuali trattative in corso – sui piani a medio e lungo termine, dopo aver appreso degli investimenti in serie televisive e intrattenimento dalle parole dell’Amministratore Delegato. Siamo convinti che l’Azienda sia consapevole, come la redazione, che lo sport e soprattutto il calcio siano stati fino a ora e saranno il principale motivo di fidelizzazione degli abbonati di Sky. Disponibili al confronto e al dialogo in qualsiasi sede e momento”. Per quanto riguarda la possibilità di trasmettere una partita in chiaro, per ora l’ipotesi sarebbe stata scartata, ma non è da escludere che Mediaset con Canale 5 possa fare una proposta interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here