L’incredibile progetto di Cisco per ricominciare in sicurezza post Covid

0
330

Le grandi aziende progettano sistemi per riprendere le attività in sicurezza: Cisco sembra già avere tutto pronto per ripartire a fine Covid.

Palazzo azienda Cisco
Multinazionale Cisco

È ancora molto difficile riuscire a ricominciare in tutta sicurezza. È necessario avere un progetto chiaro per ripartire senza rischi. Anche se fra qualche mese tutto la popolazione mondiale dovrebbe aver ricevuto il vaccino, è buona cosa avere un programma che riduca al minimo la possibilità di una ricaduta nella pandemia.

Relativamente alla maggior parte dei vaccini, probabilmente, per la fine dell’anno si arriverà a terminare solo la prima dose o giù di lì. Ma, anche se si ricevessero ambedue le dosi, non sarà ancora possibile appurare la protezione totale dal Coronavirus. Per capire quanto questi farmaci siano potenti, ci vorrà un po’ più di tempo.

Si ritornerà a lavorare in presenza e, per questo, le più grandi aziende si stanno attrezzando nel migliore dei modi. A quanto pare, quella che ha già le idee chiare è Cisco. Sembra abbia una serie di soluzioni efficaci che si possono dividere in due categorie: le soluzioni per il ritorno sicuro in ufficio e quelle per lavorare da remoto in sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apophis, pericolo scongiurato. Ecco quando passerà “vicino” alla Terra

Il progetto di Cisco per ripartire in sicurezza dopo il Covid

Il programma nasce per supportare le aziende, in primis, nella comunicazione a distanza e nella sicurezza delle reti industriali. Per rispondere perfettamente a tali esigenze, Cisco ha creato un sistema tecnologico avanzato in grado di permettere ai lavoratori di compiere le proprie mansioni senza alcun rischio.

Una suite di applicazioni, la DNA Spaces Back to Business, raccoglierà i dati provenienti dai sensori di monitoraggio installati negli uffici. Questo sistema consente di tenere sotto controllo l’occupazione degli spazi e garantire il distanziamento sociale.

Grazie all’integrazioni con le piattaforme Cisco Catalyst e Meraki, sarà possibile implementare DNA Spaces Back to Business in meno di mezzora.

A sua volta, Meraki è un sistema di sorveglianza basato su videocamere e sensori intelligenti che riesce a calcolare il numero di persone presenti nell’edificio e nelle varie stanze. Allo stesso tempo, sarà in grado di offrire informazioni sulla temperatura, l’umidità, individuare eventuali perdite e verificare l’apertura chiusura delle porte.

Il video in alto mostra il funzionamento di questi sistemi e le modalità d’uso disponibili per tutti i dipendenti.

POTREBBE INTERESSARTI –> Evergreen e l’Easter egg di Google: barchette… barchette per tutti!

Questa è la soluzione pensata per gli uffici tradizionali, mentre per ambienti industriali l’azienda propone Cisco Industrial Asset Vision che utilizza sensori IoT per garantire il distanziamento sociale.

Soluzioni Cisco
Progetto Cisco

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here