Digitale Terrestre, nuovi cambiamenti nei Mux

0
49

La delibera Agcom riguardante la rivoluzione del Digitale Terrestre prevede il dimezzamento dei MUX a disposizione degli operatori nazionali televisivi, dovuto al fatto che col DVB-T2 sarà possibile trasmettere più canali, occupando le stesse frequenze, dalle 20 del DVB-T1 alle 10 del DVB-T2, il passo è breve.

Mux (Adobe Stock)
Mux (Adobe Stock)

Anche nel giorno di Pasquetta si assiste all’ormai tradizionale, consueto e quotidiano balletto dei multiplex televisivi, quella tecnica di trasmissione/diffusione del segnale televisivo digitale (satellitare, via cavo o terrestre), tramite il quale più canali televisivi, radiofonici o di dati, vengono diffusi assieme sulla medesima banda di frequenze grazie all’uso combinato di tecniche di compressione dei dati e multiplazione.

Digitale Terrestre, occhi puntati sulla Sicilia (ma non solo)

Multiplex digitale terrestre (Adobe Stock)
Multiplex digitale terrestre (Adobe Stock)

Sull’isola, come già avvenuto nel Mux 7GOLD SICILIA 99 anche nel Mux RETECAPRI (SICILIA) C, attivo esclusivamente dalla postazione di Monte Trino a Milazzo (ME), l’emittente Telejonica, posizionata sulla LCN 18 ed identificata in questo bouquet Tele Sicilia Color è passata in H.264.

LEGGI ANCHE >>> Adidas lancia l’edizione limitata Stan Smith di Samsung Galaxy Buds Pro

Sulla LCN 112, inoltre, è stato aggiunto Tremedia, emittente televisiva che punta fortemente sul territorio con tanto di sito molto ben fornito e presente anche sui social, in MPEG-4. Recentemente il canale messinese ha rottamato il proprio multiplex sull’UHF 53, abbandonando anche il Mux RTP. L’emittente isolana era anche presente nel Mux REI TV che ha deciso di rilasciare volontariamente la propria frequenza.

LEGGI ANCHE >>> Xiaomi Mi 11 Ultra vince il premio di miglior cameraphone: distrutti iPhone 12 Pro Max e Galaxy S21 Ultra

Sempre in Sicilia, l’emittente palermitana CTS (Compagnia Televisiva Siciliana) che occupa la LCN 90 su scala regionale, ha recentemente effettuato dei cambi di frequenza dopo la rottamazione del proprio mux.

La rivoluzione del Digitale Terrestre investe altre regioni durante le vacanze pasquali. Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna, tutte regioni dove è presente il Mux STUDIO 1, è stato identificato un cambiamento nel canale FASCINO TV, che ha modificato il proprio logo di rete. Al posto della sola scritta FASCINO TV – si legge sul italianeldigitale – è stato inserito il nuovo marchio DONNASHOPPING: la programmazione è proprio quella di DonnaShopping, presente anche in duplice copia nel pacchetto di RETE A Mux 2 sulle LCN 231 e 235. Anche nel bouquet nazionale il logo ora risulta essere quello di DONNASHOPPING FASCINO TV.

Zeta TV non lascia, raddoppia: il canale prettamente commerciale (LCN 239 in H.264) ha attivato un duplicato sulla numerazione 269 identificato ZETATV anch’esso in H.264.

Avanti, così, dunque, nella rivoluzione del Digitale Terrestre: prossima tappa, settembre, quando ci sarà il passaggio dall’MPEG-2 all’MPEG-4, dove – in soldoni – trasmettono tutti i canali in HD.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here